Pubblicato il: martedì 19 Maggio, 2015

Sud, turismo ed esposizioni varie

turistiPrimo maggio al Nord : apre l’Expo2015 a Milano,continua l’Ostensione della Sindone a Torino. Aggiungendo le interessanti iniziative culturali,tutte ben pubblicizzate,che si tengono contemporaneamente da Venezia fino a Bologna e Mantova (con estensione pure per le riviere romagnola  e ligure) il Settentrione pullula di turisti,pellegrini e vacanzieri vari…, in gran parte stranieri.

Se consideriamo anche che Firenze e l’Umbria sono sempre attraversate da flussi di visitatori sia per le attrattive artistiche sia per quelle religiose e gastronomiche ed aggiungendo la buona organizzazione turistica delle Marche,presumo che il Centro Italia non se la passi male da questo punto di vista (l’Abruzzo, non so…ritengo abbia problemi).
Roma,tra “grande bellezza” e Papa Francesco “tira” sempre e comunque…figuriamoci con il prossimo Giubileo.
Napoli fa caso a parte, troppo bella e “maledetta” per non richiamare ospiti dall’Italia e dall’estero…magari da far sciamare sulla Costiera Amalfitana e dintorni…inoltre non dimentichiamo che è l’ultima città raggiunta dalla TAV, ovvero dal treno veloce che serve a connettere città e nazioni “civili” su rotaia.

Ed il resto…? Ovvero Sud ed Isole (Sardegna compresa)?
La risposta se la diano i “sudisti” stessi che   stiano leggendo queste sintetiche righe e si fermino un attimo a riflettere. Quanti stranieri vedono oggi in giro per le strade delle nostre città? Quanti pellegrini nei nostri innumerevoli Santuari ? Riconoscono accenti lombardi,veneti,romani o magari piemontesi? Le spiagge iniziano a popolarsi di teutoniche bellezze o di gentili pulzelle francesi,di esotiche asiatiche o splendide russe?
Certo,qualche turista in transito si vede negli innumerevoli siti archeologici siciliani,sulle luccicanti spiagge pugliesi e calabre,magari sull’Etna oppure davanti ai Bronzi di Riace (spero sia aperto il museo). Qualche nave da crociera avrà scaricato pure oggi in qualche porto meridionale la carovana di visitatori mordi e fuggi, piú fuggi che mordi.

Ma, facciamoci tutti caso….di che numeri parliamo? Decine, centinaia…mai migliaia tutte in una volta!
Basta andare alla Expo od alla Ostensione per trovarsi in mezzo a centinaia di migliaia di visitatori che, Roma insegna ,con questo tipo di iniziative laiche e/o religiose divengono milioni e milioni di visitatori.
Tutto al Centro-Nord e  soltanto da quelle parti. Ci sarà un motivo,no?

Torniamo al Regno delle Due Sicilie, magari lasciando Napoli all’Italia.

Vincenzo Mannello

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace