Pubblicato il: martedì 19 Maggio, 2015

Fondi Ue: abbiamo 800 milioni ma rischiamo di perderli

europaaaSicilia come al solito cronicamente in ritardo quando di parla dell’utilizzo dei fondi provenienti dalle casse europee. Fondi che dovrebbero servire alla ripresa e allo sviluppo, quanto mai necessari, ma che d’abitudine rischiamo di farci scappare di mano. E’ il caso questa volta di 800 milioni del fondo comunitario Fesr 2007-2013, che non solo all’Ars non sono pronti a spendere, ma che non hanno ancora nemmeno progettato come e dove investirli.

Il tempo stringe: i fondi strutturali vanno spesi entro il 31 dicembre – e rendicontati entro il 31 marzo 2016 – altrimenti andranno restituiti al mittente. Il ritardo da recuperare è consistente considerando il periodo al quale il finanziamento fa riferimento. Vanno presentati i progetti e quindi gli impegni di spesa, che poi vanno certificati per poter usufruire del contributo dell’unione.

Altri tre miliardi e 200 mila euro dei fondi di sviluppo e coesione saranno a disposizione della Sicilia nella programmazione dei prossimi sette anni, sempre che la classe politica decida di spenderli, magari per il miglioramento della rete viaria e di quella ferroviaria. Speriamo non vadano a sommarsi a quelli restituiti l’autunno scorso perchè non spesi entro il 30 settembre e che hanno lasciato scoperti decine di progetti.

 

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace