Pubblicato il: mercoledì 21 Settembre, 2022
Tra festa e confronto tra istituzioni

GIARDINI NAXOS – Festa per i venti anni di attivita’ del centro di prima accoglienza La Cura

L’associazione Penelope, in occasione dei vent’anni di attività del centro “La Cura”, promuove giovedì 22
settembre 2022 a partire dalle ore 18, un evento di strada che ripercorre le ragioni (e le passioni) di una
scelta di campo, dalla parte del torto, che l’associazione pratica da anni sul territorio del Distretto di
Taormina.
Un percorso non facile, in un territorio che, per vocazione, tende a “vendersi” come luogo di leggerezza e
svago, poco incline ad accettare situazioni che ne possano intaccare l’immagine patinata ed effimera.
La nascita della Cura, primo e unico presidio sociale a bassa soglia del territorio, aperto h 24, 365 giorni
l’anno, data settembre 2002, grazie ad un finanziamento dell’allora Assessorato regionale agli Enti Locali a
valere sui fondi per l’emergenza freddo.
Da allora l’associazione ha attivato progettazioni e intercettato finanziamenti, da fonti pubbliche e private,
per mantenere attivo questo presidio di emergenza sociale, occupandosi di assistere e sostenere quanti,
per qualsiasi motivo, si trovino senza dimora o privi di supporto socio-familiare. Persone che abbandonano volontariamente il consesso sociale o che da questo, sempre più spesso, sono abbandonate, prive di diritti e di opportunità per accedere ad una vita autonoma.
20 anni passati a garantire una presenza e, spesso, a supplire l’assenza dei Comuni che hanno mostrato a
tratti indifferenza, quando non aperta opposizione, nei confronti della struttura e del lavoro a bassa soglia
garantito gratuitamente dall’associazione, dai suoi operatori e volontari.
Centinaia di persone accolte a cui è stato evitato la dura realtà del vivere in strada o la violenza
dell’istituzionalizzazione e del carcere; donne vittime di violenza e migranti sottoposti a sistemi di
sfruttamento sessuale e lavorativo; persone in situazioni di polidipendenza o persone marginalizzate per le proprie scelte di vita indipendente.
La Cura è e resta un servizio pubblico, un bene comune che va riconosciuto come tale soprattutto dai
Comuni che, per legge, dovrebbero garantire servizi di pronto soccorso sociale e gli interventi di inclusione sociale sul territorio. Dal lontano 2002 l’associazione ha lanciato la proposta ai 24 comuni che compongono il Distretto di farsi carico dell’esistenza e dell’operatività del servizio assumendo ciascuno un piccolo impegno finanziario annuale. Ad oggi tale impegno ammonterebbe a € 8.000 (ottomila euro) annuali a Comune e permetterebbe ai cittadini del distretto di usufruire dei servizi di pronto soccorso sociale h24, così come avviene, e appare scontato, per le emergenze sanitarie.
La proposta ad oggi è rimasta inevasa, così come rimangono inevase le domande di chi si trova a vivere
situazioni di povertà e marginalità estrema. Questo e altro sarà oggetto di confronto con i sindaci che si sono succeduti alla guida del Comune di Giardini Naxos negli ultimi 20 anni (Giglio, Lo Turco e Stracuzzi) nonché con il Sindaco di Taormina (Bolognari) in atto Presidente del Distretto socio-sanitario, che aprirà l’evento per il ventennale di attività del Centro “La Cura”.
A seguire l’evento si trasformerà in festa grazie al ricco buffet multigusti, realizzato dalle varie sedi
dell’associazione attraverso un mix di piatti provenienti da entrambe le sponde del mediterraneo, e alla
sfilata degli abiti prodotti dal laboratorio di sartoria sociale interetnico “MO. Moda Operandi”.
A chiudere la serata un concerto con il coinvolgimento di artisti locali che hanno voluto esprimere vicinanza e appoggi al progetto solidale dell’associazione. Fra questi spiccano Mimì Sterrantino, gli Strange Elements e gli Eggs on Ride.
L’evento è previsto a Giardini Naxos (ME), via Sebastiano Paladino 32 (quartiere di Calcarone),
giovedì 22 settembre 2022, a partire dalle ore 18.00 (Comunicato stampa).

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace