Pubblicato il: sabato 2 Luglio, 2022
"Avverto l’esigenza di sentirmi libera e meno condizionata nelle mie scelte"

GIARDINI NAXOS – Consiglio Comunale:Simona Fichera si dichiara indipendente

Era stata eletta consigliere comunale nelle file dell’opposizione, ma evidenti divergenze di vedute l’hanno portata a prendere posizione e a dichiararsi indipendente, così Simona Fichera ci ha fatto pervenire una sua lunga nota dove spiega le motivazioni di questa scelta, già ufficializzata alcune sere fa durante il civico consesso :

Atteso che, nell’ottobre 2020 io sottoscritta Simona Fichera venivo eletta consigliere di minoranza all’interno del gruppo “Giardini Naxos bene comune”. Stante il fatto che, la mia è stata una scelta libera, motivata solo dalla voglia di poter contribuire attivamente alla crescita della mia comunità, con fierezza, talvolta sacrificando persino la professione e la famiglia, ho sempre operato con responsabilità e dedizione, mettendo al primo posto esclusivamente la mia coscienza, le esigenze della collettività, ma mai risentimenti, né rancori, né tanto meno ambizioni di parte.

Il tempo però, ha evidenziato una chiara linea discontinua e crescente tra la mia azione e la diversità di intendere e di agire del mio gruppo d’appartenenza. Si tratta di una forma di distacco prettamente politico e mai personale, a mio avviso, una diversa interpretazione insomma della politica, delle sue dinamiche e delle sue sfaccettature.

Consapevole che, lo spirito di appartenenza alla squadra assume un valore assoluto, nonostante l’impegno, a nulla purtroppo sono serviti gli sforzi da parte di tutti, di individuare un punto di condivisione del pensiero al fine di continuare a sentirmi parte integrante del gruppo che ringrazio comunque, per avermi dato la possibilità di stare qui.

E’ opportuna però una riflessione sul fatto che, spesso le mie azioni, si sono rivelate difformi alla linea intrapresa dal mio capogruppo, tanto più, che lo stesso, in alcune circostanze ha ritenuto legittimo prendere pubblicamente le distanze attraverso la stampa, in altre invece, di non affiancare le mie ragioni in aula e da me poste in essere sempre nell’esclusivo interesse della collettività.

Detto questo, lungi da me giudicare giusta la mia azione per definire sbagliata quella degli altri, ma ritengo leale ammettere oggi in quest’aula, di non essere riuscita ad integrarmi nel modo di agire di questo gruppo, sempre più distante dalla mia visione politica e sempre più distante dal significato che assume per me il ruolo di consigliere.

Ciò che mi preme più di ogni cosa, più del sacrificio della mia stessa immagine è il precisare che questa mia scelta d’indipendenza, giunge in una fase di crescita personale e di ricerca della maturità politica, ma soprattutto, in un momento in cui avverto l’esigenza di sentirmi libera e meno condizionata nelle mie scelte e nella mia azione.

Ragione per la quale non permetterò a nessuno di strumentalizzare tale scelta, rigetterò da subito qualunque forma di maldicenza gratuita atta a denigrare l ‘essenza di questo mio gesto e per questo chiarisco da subito a scanso di equivoci, che non ci saranno per quanto mi riguarda possibilità di avvicinamenti alla maggioranza ma solo scelte ponderate e dettate dalla coscienza, libere da influenze, ma soprattutto, coerenti con il mio mandato di consigliere di opposizione.

Ciò vuol dire che, d’ora in avanti mi riservo di valutare con scrupolosa attenzione e ancor di più di come ritengo di aver già fatto, tutti gli atti amministrativi, le scelte e le indicazioni della volontà politica per meglio contribuire al bene del mio paese. Proprio nell’interesse di questo paese che tanto amo, cari colleghi di maggioranza, sarò arbitro imparziale del corretto espletamento del mandato amministrativo che vi è stato affidato dal popolo. Mi batterò dunque in modo propositivo e costruttivo, affinchè l’operato di tutti noi, al di là delle proprie posizioni sia convergente con gli interessi della cittadinanza. Consapevole altresì, che questa mia decisione comporterà maggiore sacrificio sicuramente più articolato e difficile, auguro a me stessa e a tutti voi colleghi buon lavoro.  

SIMONA FICHERA

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace