Pubblicato il: domenica 26 Giugno, 2022
Coinvolto l'Istituto Penitenziario di "Piazza Lanza"

CATANIA – Sielte partecipa al progetto ‘Lavoro carcerario’ dei Ministri Cartabia e Colao

Sielte parteciperà attivamente al progetto “Lavoro carcerario” promosso oggi dal Ministro della Giustizia Marta Cartabia e dal Ministro dell’Innovazione Tecnologica Vittorio Colao.

L’azienda di telecomunicazioni concentrerà la propria azione sull’Istituto Penitenziario di Bollate in Lombardia, da sempre all’avanguardia per questo tipo di iniziative, e sull’Istituto Penitenziario di Catania “Piazza Lanza” in Sicilia.

Sielte avvierà un programma di formazione su tre macro-aree: rigenesi degli apparati, attività di customer care tecnico e attività di realizzazione della rete in Fibra Ottica.

Questa mattina l’Amministratore Unico Salvatore Turrisi, si è recato a Torino presso la Casa Circondariale “Lorusso Cotugno” insieme al Ministro Colao e ai vertici delle società che aderiscono al progetto.

“È con grande entusiasmo che diamo il nostro contributo a questa preziosa iniziativa, che consente ai detenuti di intraprendere un percorso di approfondimento professionale in ambito tecnologico, contribuendo allo sviluppo digitale del Paese – ha dichiarato Turrisi al termine della conferenza stampa con il Ministro. Per Sielte impegno sociale, inclusione e formazione sono i valori fondanti, resi concreti attraverso la partecipazione a progetti volti a favorire la crescita delle persone e dell’azienda. Porteremo avanti l’iniziativa ‘Lavoro carcerario’ in due regioni molto diverse tra loro: la Sicilia, dove siamo nati e dove abbiamo le nostre radici, e la Lombardia, dove impieghiamo la maggior parte della nostra forza lavoro con attività più tecnologicamente avanzate”.

L’obiettivo dell’intesa, che coinvolge nove aziende dei settori TLC e ICT tra cui Sielte, è quello di favorire l’inserimento sociale dei detenuti attraverso un periodo di formazione, finalizzato all’approccio reale nel mondo del lavoro, lavoro retribuito dalle aziende aderenti.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace