Pubblicato il: mercoledì 8 Dicembre, 2021
Musica,tradizioni,cultura,fotografia,enogastronomia

MESSINA – Un Natale col “Centro Storico”

Si terrà oggi, 8 dicembre, presso la Piazzetta della Cultura sita in Via Garibaldi, l’Accensione dell’Albero di Natale che aprirà il ricco programma di eventi dell’Associazione Centro Storico Messina inserito nell’ambito della Manifestazione “Messina, il Natale della Rinascita” con eventi che spaziano tra le varie forme d’arte oltre alle tradizionali installazioni natalizie. Tutte le partecipazioni agli eventi sono a titolo gratuito ma sarà necessario prenotarsi alla mail della Asscociazione: [email protected]. Infatti, per rispettare le norme anti Covid, le manifestazioni culturali tenute all’interno di strutture avranno un numero limitato di partecipanti: ecco il perché della necessità della prenotazione via mail.

Pronto un calendario variegato di eventi, tra i più attesi: la Masterclass di canto jazz curata da Simona Trentacoste, apprezzata cantante jazz palermitana che, accompagnata dai musicisti Lino Costa (chitarra) e Diego Tatarantino (contrabbasso), accoglierà 20 allievi presso la saletta Gamm del Palacultura per una giornata musicale intensa che si concluderà la sera alle ore 21,15 con il loro concerto presso la stessa Galleria d’Arte. I partecipanti alla Masterclass avranno alla fine della giornata un Attestato di Partecipazione.

Si proseguirà giorno 11 con “Scatti di Gusto”, la mostra fotografica dell’artista Alessio Pietro Merenda, che esporrà presso la Chiesa di S. Maria Alemanna fino al 16 dicembre una serie di foto artistiche, di grandi dimensioni, in cui saranno protagoniste le eccellenze enogastronomiche della nostra terra. Il 17, 18 e 19, in Piazza Municipio, sarà allestito Il Mercatino di Natale: le casette, in perfetto stile natalizio, ospiteranno numerosi artigiani ed esperti dell’enogastronomia, un appuntamento che normalmente è presente un po’ in tutte le città, una occasione per pensare ai regali di Natale.

Ed ancora il 18 e fino al 19, presso gli uffici di Fincentrale in Via Garibaldi, verrà presentata la mostra “Devozione Popolare Messinese” curata e presentata da Franz Riccobono: stampe d’epoca, dipinti originali e antichi scatti e filmati di repertorio dell’Associazione Amici del Museo e del Comitato Vara, visibili anche sui maxi schermi delle vetrine, racconteranno la Devozione dei Messinesi anche attraverso l’evento certamente più rappresentativo della nostra città: La Vara. La particolarità della mostra è che non sarà allestita solo all’interno degli uffici, ma anche lungo le vetrine, così da attirare l’attenzione dei passanti e dei turisti che in quei giorni avranno modo di scoprire parte delle nostre tradizioni.

Previsti, inoltre, percorsi monotematici alla (ri)scoperta del  patrimonio artistico e architettonico nel Centro Storico di Messina: tre luoghi di culto e di bellezza:  narrati con maestria dall’architetto Nino Principato in collaborazione con Discover Messina, nei giorni 17 (Chiesa di San Francesco d’Assisi), 21 (Chiesa di Sant’Antonio Abate) e 29 dicembre 2021 (Duomo di Messina).

Una ciliegina per i palati più sofisticati è programmata il 25, proprio per il giorno di Natale: gli artisti dell’Eufonia Ensemble, composta da Giovanni Alibrandi (violino), Alessandro Blanco (chitarra), Peppe Russo (fisarmonica) e il soprano Martina La Malfa, presenteranno “Christmas Carols” un repertorio natalizio nella suggestiva chiesa di San Giovanni di Malta.

“Partecipare ad “Il Natale della Rinascita” dando il nostro contributo è un modo per valorizzare risorse, artisti, luoghi della nostra città! Nel programma dell’Associazione Centro Storico che mi onoro di rappresentare – continua Anthony Greco – ci sarà spazio anche per i più piccoli, il 6 gennaio: abbiamo organizzato, presso la Scuola di Recitazione Vaudeville, per i bambini dai 5 agli 11 anni, un pomeriggio di divertimento con una simpatica Tombolata attendendo il simpatico arrivo della Befana e dei suoi doni. Appena volata via la Befana, per gli adolescenti – i teen dai 12 ai 18 anni – gli attori-allievi della Vaudeville porteranno in scena la rappresentazione teatrale: “Il Natale rovinato – Il ritorno del Grinch”.

Il Natale della Rinascita conta quindi dodici eventi, programmati per tutte le età che daranno la possibilità di valorizzare e promuovere il Centro Storico che tanto sta a cuore ai cittadini attraverso eventi di qualità che incontreranno i gusti del pubblico.

Gli eventi, nati a supporto delle attività produttive, in particolar modo per la promozione delle eccellenze enogastronomiche del territorio, saranno abbinati a una serie di degustazioni che coinvolgeranno diverse attività locali.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace