Pubblicato il: giovedì 22 Ottobre, 2020
Venerdì 23 scuola dell'infanzia sotto osservazione

CESARO’ (Me) – COVID 19 Chiesto screening totale sulla popolazione

MICHELE LA ROSA – Dall’Alcantara ai Nebrodi, dallo Ionio all’Etna, è allarme in tutti i comuni. “Dal primo momento che sono venuto a conoscenza dei miei concittadini positivi al tampone rapido antigenico ed a quello molecolare, nella giornata di venerdì 16, mi sono prontamente attivato insieme alla mia amministrazione e messo in contatto con gli organi preposti, con i quali abbiamo monitorato l’evolversi della situazione, attivando la macchina burocratica.Accertando che tra i diversi sospetti sono pervenuti 2 casi positivi al tampone rapido frequentanti la locale Scuola Media, così si è deciso di intervenire nel più breve tempo possibile con uno screening totale della popolazione scolastica per arginare eventuali focolai ” – ci dice il sindaco Salvatore Calì. Situazione sotto controllo ma tutti all’erta nel comune dei Nebrodi, che in genere in questo periodo negli altri anni è preso d’assalto dai turisti per la Sagra del suino nero dei Nebrodi e del fungo porcino. Questo lavoro è stato svolto nella giornata di martedì 20 ottobre dall’Uscas (Unità Speciali di Continuità Assistenziale Scolastica) di nuova istituzione, un organo istituito nelle ultime settimane del quale il comune di Cesarò è stato il primo nella provincia di Messina a beneficiarne. “Agli alunni della Scuola Media, della Scuola Primaria, ai docenti e non docenti sono stati effettuati un totale di 200 tamponi rapidi antigenici, dei quali si è riscontrata la positività in 17 soggetti che immediatamente sono stati sottoposti a tampone molecolare e del quale aspettiamo l’esito. Venerdì 23 si continuerà con lo screening sui bambini della Scuola dell’infanzia. Fortunatamente tutti i soggetti coinvolti stanno bene e si trovano in isolamento 2 aggiunge ancora il sindaco che sottolinea altresì :” Questo lavoro è stato frutto della sinergia tra le Istituzioni e per tale ragione mi è doveroso, ringraziare in modo particolare :Il Presidente della Regione Siciliana On. N. Musumeci, l’Assessore alla Sanità  Ruggero Razza ed il  suo capo di gabinetto Dott. Ferdinando Croce, l’ Assessore agli Enti Locali On. Bernardette Grasso, l’Asp 5 Messina nelle persone del dott. Crisicelli Commissario straordinario per l’Emergenza Covid (Messina), il dott. Muscolino, Responsabile dell’Igiene Pubblica, il dott. Parisi coordinatore delle Uscas e Usca, il Responsabile dall’Uscas il dott. Caldarera ed i suoi collaboratori dott. Russo, dottoressa Pedale e dottoressa Vitale. Qui L’amministrazione è vigile ed invita tutti alla prudenza, all’attenzione, ma la stessa amministrazione ha chiesto uno screening totale su tutta la popolazione, una richiesta probabilmente di non facile attuazione, ma la situazione va monitorata attentamente, del resto il numero già accertato è significativo su 2300 abitanti.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace