Pubblicato il: mercoledì 16 Settembre, 2020
La Regione a tutela dei collegamenti nell'area ionico-etnea

GIARRE – Arriva l’Ast in sostituzione delle storiche autolinee Buda e Sag

“Così come da impegno che avevamo assunto, a fronte delle difficoltà aziendali dei mesi scorsi, dal 21 settembre l’Ast subentrerà alle società di trasporti su gomma Buda e Sag, garantendo lo svolgimento del servizio bus nell’area jonico-etnea e l’assorbimento dei lavoratori dipendenti. Il Governo Musumeci interviene così a tutela delle linee di collegamento strategiche per il territorio fra Giarre, Riposto, Mascali, Fiumefreddo, Taormina e i Comuni pedemontani, ma anche scongiurando la crisi occupazionale e venendo incontro alle aspettative di sindacati e cittadini”. Lo rende noto l’assessore regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti Marco Falcone, a proposito della vertenza delle società di trasporto pubblico su gomma Buda-Sag. “Nel contesto della risoluzione contrattuale, le aziende avranno riconosciuti i contributi regionali fino al periodo dell’8 settembre e, comunque, in subordine all’esito dell’attività ispettiva avviata dalla Regione sull’effettiva è regolare esecuzione dei servizi di trasporto. Ringraziamo l’Ast – conclude Falcone – per la disponibilità messa in campo”.


 

Sulla stessa vicenda riceviamo un comunicato stampa dei sindacati a firma di Giovanni Lo Schiavo : “ Soddisfazione di FASTConfsalSicilia percomesièconclusal’annosa Vertenza dei lavorator iex Buda e Sag.“

Finalmente,  pare essersi conclusa positivamente l’annosa Vertenza dei lavoratori che da tanto temponon hanno potuto avere tranquillità per se e per le proprie famiglie. I disagi patitinel tempo da questi lavoratorisono stati caratterizzati  dalla mancanza di stipendi e dall’incertezza del proprio futuro lavorativo, fin quandoil Governo Regionale per tramite  l’Assessore alle InfrastruttureOn. Falcone, ha messo la parola  fine a questa assurda vicenda, portata  a compimento pur fra mille  difficoltà e pastoie di carattere burocratico. Sin dal primo momento, il Governo Regionale ha intravisto la possibilità di affidare alla propria Partecipata Regionale – AST SPA – ilcompitodi rilevare le due Aziende  ( Buda e Sag ) e con esse,  il destino degli stessi  livelli occupazionali. Riteniamo doveroso a  questo punto, come sindacato, riconoscere al Presidente dell’AST,  Avv. TAFURI e al Direttore Generale,  dott. FIDUCCIA , la  tenacia e la capacità operativa , nell’essere riusciti in tempi ragionevoli, a portare a compimento il subentro della Partecipata Regionale alla Buda e alla Sag,  a salvaguardia delle linee extraurbane ricadenti nel comprensorio e dei posti di lavoro dei 18 lavoratori, da anni,  vessati ingiustamente. Non vi è dubbio ed è sotto gli occhi di tutti gli operatori del settore che oggi, rispetto a ieri,  l’AziendaSicilianaTrasporti, avendo intrapreso da alcuni anni un percorso virtuoso con il contributo dei lavoratori e delle forze sociali che ci hanno creduto, non è , e  non può essere più considerata  il “ CARROZZONE della REGIONE.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace