Pubblicato il: domenica 30 Agosto, 2020
Feudo Vagliasindi ha ospitato l'evento

RANDAZZO – Serata in rosa….con i vini dell’Etna

A cura della Fondazione Italiana Sommelier

MICHELE LA ROSA – Una serata a tema, in un luogo ricco di storia e fascino, a due passi dal fiume Alcantara, ai piedi dell’Etna. ” I Rosati del Vulcano” il titolo dell’evento, ma con sottotitolo ” Piccolo è bello”, ovvero protagonisti i piccoli produttori. Feudo Vagliasindi sabato sera così ha ospitato l’evento a cura della Fondazione Italiana Sommelier Sicilia , a coordinare il tutto Agata Arancio, vicepresidente della FIS. Ad accoglierci per la Tenuta Vagliasindi Corrado Vassallo. Una ventina le aziende vitivinicole partecipanti : Feudo Vagliasindi, Falcone, Teresa Eccher,Conte Uvaggio, Filippo Grasso, Siciliano, Camarda Sebastiano,Margherita Platania, Alice Bonaccorsi, Francesco Modica, Oro d’Etna,Cantine Russo, Tenute Mannino di Plachi, Tenuta Montegorna,Ayunta,Serafica Terra di Olio e Vino,Cantina Calcagno,Irene Badalà, Al-Cantara, Scirto. Aziende partner : Oro d’Etna, Musa, L’olio di Casa Merlino. In una location suggestiva tra lo stesso Palazzo Vagliasindi e il vulcano è stato un vero e proprio festival dei vini rosati etnei, con la presenza pure di aziende che producono olio di oliva o pistacchio. Il tutto arricchito dalla colonna sonora del maestro Riccardo Buzzurro e con un Mario Venuti a sorpresa per i tanti partecipanti. Il vino rosato inizia a conquistarsi i propri spazi di mercato, inizia ad essere apprezzato sempre di più dai consumatori e l’evento di Randazzo certamente è un ulteriore contributo a fare conoscere sopratutto quelli prodotti qui, sull’Etna. Piccoli produttori che così si sono raccontati personalmente al pubblico, a chi è arrivato per degustare i vini rosati. Dalle cure dei vigneti, all’imbottigliamento, alla commercializzazione, tutti aspetti che i produttori presenti hanno così potuto descrivere con dovizia di particolari, sopratutto per quanto riguarda le uve utilizzate, le annate, la coltivazione e produzione, i tanti impegni nel portare avanti spesso piccole vigne che però danno vini di nicchia particolari. Sono tante ormai le aziende vitivinicole, piccole e grandi, che nel comprensorio etneo producono vini rosati, accanto ai più conosciuti rossi o bianchi. Una occasione per ampliare la propria cultura sui vini, dove in molti così si sono lasciati “consigliare” come e quando abbinare i rosati, come conservarlo e in che occasione consumarlo.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace