Pubblicato il: sabato 30 Maggio, 2020
Dal 1 giugno. Sono diminuiti gli operatori commerciali

CALATABIANO – Ritorna il mercato settimanale

Il sindaco, Giuseppe Intelisano, con propria ordinanza (la n.12 del 28-05-20) ha disposto la riapertura del mercato settimanale del lunedì a partire dal prossimo 01 giugno. La vendita, durante la cosiddetta “fase 2” dell’emergenza sanitaria da Covid-19, dovrà avvenire nel pieno rispetto delle condizioni di massima sicurezza. Gli operatori, pertanto, dovranno garantire l’applicazione di tutte le misure igienico-sanitarie per l’esercizio dell’attività mercatale. In particolare:

  • Utilizzo di mascherine, guanti monouso e soluzioni idroalcoliche. In ogni banco dovranno essere a disposizione dell’utenza soluzioni disinfettanti e guanti “usa e getta” non solo per l’acquisto di alimenti e bevande, ma per tutte le tipologie di merci.
  • Interdizione al pubblico dei passaggi e degli spazi tra i vari banchi
  • Pulizia e disinfezione, prima dell’avvio delle operazioni di vendita, di tutte le attrezzature
  • Rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra clienti e tra gli stessi operatori, anche nelle operazioni di carico e scarico della merce
  • Disinfezione di capi di abbigliamento e calzature, in caso di vendita di beni usati
  • Divieto di assembramenti
  • Utilizzo di barriere in plexiglass per i banchi di vendita del pesce, carne, salumi e latticini in modo da garantire una protezione degli alimenti che potranno essere maneggiati solo dal venditore.
  • Divieto assoluto per la clientela di toccare la merce alimentare esposta sui banchi di vendita

I clienti, inoltre, dovranno permanere all’interno dell’area mercatale solo per il tempo strettamente necessario per l’acquisto. A chiusura del mercato, gli operatori commerciali dovranno lasciare l’area libera da ingombri e rimuovere da essa i rifiuti prodotti, compresi guanti e mascherine utilizzati.

La mancata osservanza delle disposizioni contenute nell’ordinanza comporterà conseguenze sanzionatorie per i trasgressori. “Dopo il lockdown c’è stata una contrazione del numero degli operatori che da 90 si sono ridotti a 70 – dichiara il sindaco, Giuseppe Intelisanoquesto ci permetterà di migliorare la viabilità dell’area mercatale, lasciando libera la via Trifilò dove sono presenti importanti servizi per la cittadinanza (guardia medica, ufficio postale, banca). Inoltre, assieme agli altri componenti della giunta, abbiamo pensato di autotassarci per acquistare dei termoscanner che potranno essere utilizzati sia all’ingresso del mercato settimanale, ma anche per la riapertura al pubblico degli uffici comunali. Data la situazione sanitaria ancora in corso annuncio inoltre che ci sarà tolleranza zero verso quei venditori che non sono in regola.” “E’ importante che i cittadini ed i venditori capiscano che ci sono delle regole rigide da seguire per la tutela della salute pubblica, in questa fase di convivenza con il virus” – aggiunge il comandante della Polizia Locale, Carmelo Paone.L’inosservanza di tali misure verrà sanzionata dai nostri uomini che, da lunedì, svolgeranno un’attività di controllo dell’intera area mercatale. Mi appello al buonsenso degli utenti affinché il mercato possa avere un regolare svolgimento, e quindi prestare massima attenzione a rispettare le distanze di sicurezza, ad evitare assembramenti e ad utilizzare i dispositivi di sicurezza (guanti e mascherine).

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace