Pubblicato il: martedì 12 Maggio, 2020
Nella zona degli alloggi popolari

SANTA DOMENICA VITTORIA – Indagini geologiche e geotecniche per la messa in sicurezza di un quartiere

Ulteriore passo in avanti per la messa in sicurezza della zona dei 26 alloggi popolari tra la via Sant’Antonio e vico Quasimodo. Lavori attesi da anni malgrado il pericolo di ulteriori smottamenti. L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, ha previsto un complesso intervento per consolidare l’area. La progettazione esecutiva dell’intervento, al quale la Struttura commissariale diretta dall’assessore regionale Maurizio Croce ha destinato oltre un milione di euro, è già stata affidata a un raggruppamento temporaneo di professionisti che fa capo alla GaiaTech di Cosenza, che dovrà effettuare anche le indagini geologiche e geotecniche. Tra le opere previste, la realizzazione di un muraglione su pali e di una serie di gabbionate, in previsione quindi pure un sistema per regolare il deflusso delle acque piovane che saranno indirizzate in un canalone che le scaricherà nel torrente Favoscuro.  Gli alloggi popolari furono realizzati negli anni ’80, ma già dal 1994 e poi nel 1996, iniziarono a registrarsi preoccupanti movimenti franosi in tutta questa zona fino a raggiungere e coinvolgere pure aree adiacenti all’ex strada statale 116 arrestandosi nei pressi del capannone dell’ex Cooperativa Quadrifoglio. Sono quindi già circa 26 anni che si aspetta il consolidamento e la messa in sicurezza, sperando che le procedure in atto non si prolunghino per troppo tempo prima dell’effettivo inizio dei previsti lavori.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace