Pubblicato il: domenica 12 Aprile, 2020
Con lo chef stellato Massimo Mantarro

TAORMINA E CALATABIANO, 600 pasti di solidarietà

Una Pasqua con lo chef stellato Massimo Mantarro. Gesto di solidarietà del famoso chef siciliano che in queste ore ha preparato circa 600 pasti caldi per le famiglie disagiate di Taormina ma anche della vicina Calatabiano (Ct). Una carriera nata frequentando l’istituto alberghiero e poi la chiamata, nel 1991 da parte dell’allora direttore del San Domenico Palace il quale con assoluta sicurezza gli propose di lavorare come aiutante di cucina. Da li la carriera ed il successo. “Oggi il nostro grazie infinito va al nostro concittadino, lo chef Massimo Mantarro e a Lina Scevola che insieme a tutto il suo staff di cuochi dalle 4:00 di questa mattina hanno cucinato e donato i primi 200 pasti caldi, (su un totale di 600). I pasti verranno divisi anche domenica e lunedì , dalla Pro loco di Calatabiano con l’aiuto delle Parrocchia di Calatabiano e Pasteria.” Scrive in una nota l’Amministrazione Comunale di Calatabiano sulla propria pagina Facebook. “La Santa Pasqua è alle porte, ma l’inevitabile isolamento rischia di farci sentire troppo soli e di allontanarci non solo dal prezioso Territorio, ma anche dal senso di pace e rinascita insiste nella sua celebrazione. Così abbiamo riflettuto sul come poterci sentire più vicini ad una Terra che ha dato luce ed energia e che ora a causa di pandemie e quarantene si sente avvilita e demotivata. Sulla scorta di questo desiderio io, mia moglie Lina Scevola, Francesco e Carmelo Gambacorta, Giovanni Gambacurta, Maria Gabriella Scevola ed Antonella Trischitta, ci siamo messi a disposizione a sostegno delle due comunità di Taormina e Calatabiano , al fine di mettere a loro servizio le nostre più semplici capacità.” – scrive il noto chef sul proprio sito web.E’ nata così, l’iniziativa che ci vedrà fino a Lunedi 13 Aprile preparare, presso le cucine del Ristorante Villa Antonio dei pasti che verranno poi distribuiti ai concittadini richiedenti.

(la foto è tratta dalla pagina facebook del Comune di Calatabiano)

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace