Pubblicato il: sabato 7 Marzo, 2020

SICILIA-L’Assessorato Regionale Beni Culturali alla Lega? Protesta del M5S

“Consegnare l’assessorato regionale alla
cultura e all’identità siciliana alla Lega sarebbe un atto vergognoso
targato Musumeci, uno sfregio a tutti i siciliani che da anni subiscono
il razzismo e le discriminazioni di un partito che oggi vuol far credere
di amare il mezzogiorno, ma senza mai aver preso le distanze da quanto
detto o fatto in passato”.

A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle all’Ars
Antonio De Luca a proposito dell’annunciata attribuzione
dell’assessorato regionale alla cultura ad un esponente della Lega da
parte del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. “E’
davvero assurdo – spiega De Luca – che siano i siciliani a pagare la
debolezza del presidente Musumeci, la debolezza di una giunta e di una
maggioranza parlamentare assolutamente sfilacciate. Consegnare la
salvaguardia e la promozione della cultura siciliana, da cui passa il
rilancio della nostra economia, alla lega (nord) è uno schiaffo morale
inaccettabile che non deve passare sotto traccia. Musumeci, ostaggio
della sua stessa maggioranza sin dalle prime battute del suo governo,
adesso non trova altra soluzione che cedere alle pressioni leghiste
attribuendo proprio a loro le deleghe alla cultura e all’identità
siciliana che sinora aveva trattenuto in quanto diceva di voler trovare
un assessore all’altezza del compianto Tusa. Non sarebbe meglio  –
conclude De Luca – tornare a votare invece di svilire per l’ennesima
volta le aspettative dei siciliani?”.

“Vorremmo far notare al presidente Musumeci – aggiunge il capogruppo
M5S Giorgio Pasqua – che il gruppo della Lega si è formato in Ars solo
qualche settimana fa e solo grazie ad una serie di transfughi che oggi
Musumeci invece premia per consentire al suo governo di continuare a
vivacchiare” – conclude Pasqua

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace