Pubblicato il: lunedì 9 Dicembre, 2019
Qui Jimm Kerr aveva scelto la sua seconda casa

TAORMINA – Il “ritorno ” dei Simple Minds

Concerto sabato 18 luglio

I Simple Minds hanno scritto pagine memorabili della storia del rock, firmato capolavori pop e album sperimentali. Quarant’anni di carriera e successi nelle top ten mondiali ne fanno oggi una delle band più importanti. Scozzesi di origine e nati verso la fine degli anni ‘70, prendono il nome da un verso di “The Jean Genie” di David Bowie. Sono considerati una delle band inglesi più rilevanti di sempre e vantano una carriera quarantennale, con vendite che superano i sessanta milioni di dischi e cinque album al numero uno in UK: “Sparkle In The Rain” (1984), “Once Upon A Time” (1985),” “Street Fighting Years” (1989), “Live In The City Of Light” (1987) e “Glittering Prize 81/92” (1992).

L’atteso concerto è tra i grandi eventi della Regione Siciliana (Assessorato Turismo Sport e Spettacolo) e rientra nella programmazione promossa dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia, co-organizzato insieme a Puntoeacapo.

Alla fine degli anni ’80 nelle discoteche storiche siciliane e in particolare di Catania si ballava la musica rock degli U2, dei Talk Talk, degli Smiths, dei primissimi Cure, dei Crash e di tanti altri che avrebbero lasciato il segno nella musica internazionale. Ma soprattutto i Simple Minds hanno influenzato l’ascolto e i gusti di quelle generazioni e delle future. La nostra città da sempre è stata attenta e incuriosita dal rock internazionale, ne è stata una testimonianza, diventando una seconda città per i Simple Minds: da Glasgow in Sicilia si sentono a casa, soprattutto da quando il leader Jim Kerr ha scelto Taormina come seconda casa, dove a detta sua ha ritrovato le energie la voglia di ricominciare. E parla un ottimo italiano”,commenta Nuccio La Ferlita.

Un evento voluto e promosso dalle Istituzioni regionali più importanti: grazie all’Assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina, al segretario generale di Fondazione Taormina Arte Sicilia Ninni Panzera, al sindaco di Taormina Mario Bolognari.

Il live dei Simple Minds è un’anticipazione del prestigioso programma della quarta edizione di TAOmusica (a cura di Puntoeacapo con la direzione artistica di Nuccio La Ferlita).

Simple Minds, scozzesi di origine e nati verso la fine degli anni ‘70, prendono il nome da un verso di “The Jean Genie” di David Bowie. Sono considerati una delle band inglesi più rilevanti di sempre e vantano una carriera quarantennale, con vendite che superano i sessanta milioni di dischi e cinque album al numero uno in UK: “Sparkle In The Rain” (1984), “Once Upon A Time” (1985),” “Street Fighting Years” (1989), “Live In The City Of Light” (1987) e “Glittering Prize 81/92” (1992).

L’apice del successo viene raggiunto dal gruppo nel 1982 con la pubblicazione di “New Gold Dream”, quinto album in studio considerato un manifesto della musica new wave. Da allora la loro popolarità è in continua ascesa anche grazie ai successi ottenuti da album come “Sparkle In The Rain e “Once Upon A Time”.

Negli anni Novanta cresce l’attività live dei Simple Minds e da questo periodo arrivano successi come “Let There Be Love”, “See The Lights”, “She’s a River” e “War Babies”. Anche i loro album più recenti continuano a registrare forte interesse tra il pubblico tanto che “Big Music” pubblicato nel 2015 viene descritto da MOJO come “il loro miglior album degli ultimi 30 anni”, e “Walk Between Worlds” del 2018 diventa il disco di maggior successo della band degli ultimi 20 anni, arrivando a raggiungere la quarta posizione della classifica inglese.

Uscito il 31 ottobre scorso, “Forthy:The Best Of Simple Minds” è una raccolta che ripercorre i quaranta iconici anni di carriera della band con l’aggiunta di una traccia inedita: una cover di ‘For One Night Only’ di King Creosote del 2014.I Simple Minds celebrano nel 2020 questo traguardo con un tour mondiale che arriverà anche in Italia e toccherà le città di Pistoia sabato 11 luglio, Roma mercoledì 15 luglio e Taormina sabato 18 luglio. Il tour si chiuderà il prossimo martedì 4 agosto con un concerto all’Arena di Verona dove la band torna ad esibirsi trent’anni dopo la loro prima e unica volta durante il tour di “Street Fighting Years” per una serata che fu così indimenticabile da essere stata pubblicata in un dvd che ottenne enorme successo.  Media partner ufficiale Radio Capital.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace