Pubblicato il: sabato 16 Novembre, 2019
Il Sindaco Camarda in una nota stampa evidenzia la sua posizione in merito

ETNA NORD – Escursioni, Linguaglossa decida.

La sollecitazione giunge dal confinante comune di Castiglione, dove il sindaco Antonio Camarda nelle scorse ore ha diramato una nota stampa in merito, anche attraverso i social network. Al centro il problema delle escursioni sul versante Etna Nord, argomento affrontato nei giorni scorsi a Palermo dinnanzi all’Assessore Regionale al Turismo Manlio Messina. Ma ecco il primo cittadino castiglionese fare il punto della situazione e precisare ciò che l’amministrazione dallo stesso presieduto intende perseguire, nota che riportiamo testualmente : “Abbiamo detto  Si alla proposta di mediazione fatta al tavolo convocato giorno 7 novembre presso la sede dell’assessorato regionale al Turismo Manlio Messina. La priorità è lo sblocco delle escursioni nel versante Nord dell’Etna. Nei mesi precedenti abbiamo più volte espresso, con note ufficiali, l’ultima di luglio 2019, la posizione del comune di Castiglione : non abbandonare l’idea di creare infrastrutture sul versante nord dell’Etna ed allo stesso tempo partire subito con le escursioni.Tutto questo deve avvenire con atti amministrativi che non demoliscano l’idea del Sistema Etna – Alcantara, ideato dalle due amministrazioni comunali.Tante sono state le nostre proposte. Purtroppo nessuna ha trovato riscontro.Giorno 7 novembre a Palermo è stata formulata una proposta di mediazione per risolvere l’annosa questione. Castiglione qualche giorno fa ha manifestato la disponibilità e l’adesione alla proposta fatta.Subito il bando per le escursioni ai crateri sommitali con la formula 4+1+1 : 4 anni garantiti con il sistema autorizzatorio ed interruzione delle autorizzazioni al 5° o 6°anno laddove venga aggiudicato il Project Financing. È una sintesi delle diverse posizioni in campo.Occorre adesso andare avanti pensando al territorio ed allo sviluppo dello stesso senza arroccarsi nelle proprie posizioni. Castiglione ha detto di Si.Attendiamo che il Comune di Linguaglossa si decida.Speriamo presto!”- Questa la nota stampa a firma del sindaco Antonio Camarda, supportata altresì da una serie di documentazione e corrispondenza anche verso il Comune di Linguaglossa. All’incontro di Palermo erano presenti pure Lucia Di Fatta e Marcello Giacone per l’Assessorato al Turismo, Ettore Foti e Michele Carrara per l’Assessorato alle Infrastrutture, Calogero Foti e Nicola Alleruzzo per il Dipartimento di Protezione Civile; per l’Amministrazione castiglionese il sindaco Antonio Camarda e l’Assessore al turismo Dania Papa; per l’Amministrazione di Linguaglossa il Sindaco Salvatore Puglisi e l’Assessore Adriana Vitale; per il Parco dell’Etna il Commissario Straordinario Salvatore Ragusa e il Dirigente Giuseppe Di Paola. L’Assessore Regionale al Turismo Manlio Messina ha invitato quindi i sindaci a trovare un punto d’incontro per evitare ulteriori ritardi che possano penalizzare pesantemente gli operatori turistici e le attività commerciali del territorio Etna Nord, invitando le due amministrazioni ad un ulteriore incontro appena riceverà riscontro da parte dei rispettivi sindaci

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace