Pubblicato il: mercoledì 19 Giugno, 2019
Da Lagonegro a Pozzallo

GIARDINI NAXOS – La Ciclovia della Magna Grecia passa da qui

Prende forma il progetto regionale denominato “Ciclovia della Magna Grecia“. Il 14 giugno scorso ha avuto luogo a Palermo presso la sede della Regione Siciliana il secondo incontro per definire il progetto. La seduta è stata convocata dall’Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Siciliana On. Marco Falcone. All’incontro, coordinato dal Capo Gabinetto dell’Assessorato Avv. Ettore Foti assieme al suo staff, hanno partecipato dirigenti e delegati di diverse istituzioni regionali (Sopraintendenze, Università, Comuni, Liberi Consorzi, Ente Parchi, Associazioni, Aziende Forestali ecc.). All’incontro ha partecipato anche il Comune di Giardini Naxos, rappresentato dal Vicesindaco Carmelo Giardina.  Ma vediamo in che cosa consiste il progetto. La “Ciclovia della Magna Grecia” (CMG) è un progetto che coinvolgerà diverse regioni del Sud Italia, la Basilicata, la Calabria e la Sicilia come da protocollo d’intesa firmato il 4 Aprile 2019 con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

    La CMG comprende un percorso ciclabile che si estenderà per oltre 1000 chilometri, da Lagonegro in Basilicata a Pozzallo-Pachino in Sicilia. Nel territorio siciliano il progetto prevede un itinerario che si svilupperà lungo un percorso che va da Messina-Catania-Siracusa fino a Pozzallo-Pachino per una percorrenza di circa 250 chilometri. Il progetto, che coinvolgerà 36 Comuni è alquanto ambizioso  ed avvincente e si collegherà con la rete delle ciclovie nazionali i cui percorsi sono ricompresi nelle direttrici europee Eurovelo 5 (Ciclovia Franchigena) ed Eurovelo 7 (Ciclovia del Sole). Nell’incontro di Palermo che segue quello del 6 maggio 2019, si è discusso sulla formulazione di proposte operative ed attuative per la redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica dell’intervento e di uno stralcio funzionale come previsto dal Protocollo d’Intesa. Il Progetto preliminare dovrà essere prodotto entro Dicembre 2020. A tale scopo sono stati messi a disposizione 5,5 milioni di euro per la tratta siciliana da Messina a Pozzallo.A questo punto il compito dei Comuni isolani è quello di predisporre, entro il 10 luglio 2019, l’assenso del percorso corredato di eventuali variazioni secondo i requisiti di pianificazione e standard tecnici di progettazione per la realizzazione del sistema nazionale delle ciclovie turistiche. A tal proposito il Vicesindaco Carmelo Giardina di ritorno dall’incontro da Palermo ha espresso grande soddisfazione ed entusiasmo verso il progetto con queste parole: “Questa è una opportunità che bisogna perseguire con consapevolezza ed insistenza in quanto la CMG da accesso alla memoria e alla storia perchè permetterà di riscoprire ambiente, natura, cultura e religiosità in maniera innovativa valorizzando tutto quello che il territorio offre ed in prospettiva, darà un sostanziale contributo per la realizzazione della smart city.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace