Pubblicato il: martedì 12 Marzo, 2019
A Catania presentati i loro eventi

Le Donne del Vino alla conquista dell’Etna

Storie di imprenditrici, esperte in marketing, blogger ,giornaliste

MICHELE LA ROSA – Concluso  nella città etnea il ciclo di eventi delle “ Donne del Vino” che in Sicilia vede crescere sempre di più il numero di associate. Sabato sera  al centro commerciale Katanè  una rappresentanza   della delegazione siciliana ha dato vita ad un incontro pubblico per presentare gli obiettivi dell’associazione e raccontare ruoli e impegni delle Donne del Vino nella nostra terra, concludendo il ciclo di eventi iniziato la scorsa settimana e che ha visto iniziative  organizzate, anche in coincidenza della Festa della Donna, a Noto (Sr) , Marsala (Tp), Palermo. All’incontro catanese erano presenti : Stefania Busà (cantine Feudo Rudinì) vice delegata regionale dell’ Associazione; Valentina Nicodemo (cantine Judeka) e Arianna Vitale (Tenute Mannino). E’ intervenuta pure Natalia Aiello responsabile sociale di coop. Alleanza 3.0. Ed è proprio sul vulcano che quest’anno “Le Donne del vino” e la loro associazione con circa 800 socie in tutta Italia terranno a giugno la loro Convention Nazionale, riservandosi comunque di ufficializzare ancora location e date, ma sull’Etna di certo si svolgerà. All’incontro di Catania è intervenuto alla fine  Roberto Raciti, componente del nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Enoteca Regionale per la Sicilia Orientale con sede a Castiglione di Sicilia, insediatosi appena giovedì scorso e  il quale ha  evidenziato l’importanza di collaborare sul territorio tra  le varie associazioni e addetti al comparto, presentando il nuovo Cda e illustrando alcune delle prossime fasi della stessa Enoteca ospitata al Castello di Lauria. In Sicilia, sono 25 le socie dell’Associazione guidate da Roberta Urso, Pr Manager delle Cantine Settesoli e  dalle due vice delegate : Flora Mondello di Gaglio Vignaioli  e Stefania Busà  già citata e comunque anche delegata regionale per il Movimento Turismo del Vino,  mentre le altre associate sono :   Lilly Ferro  di Fazio Wines; Vinzia e Irene Di Gaetano di Firriato; Jose’ Rallo di Donnafugata; Federica Fina di Cantine Fina; Giovanna Caruso di Caruso e Minini; Maria Antonietta Azzaro di Amantò; Mariangela Cambria di Cottanera; Gaetana Jacono di Valle Dell’Acate; Marisa Leo di Colomba Bianca; Samantha Di Laura di Scirocco; Silvana Raniolo di Tenuta Bastonaca; Francesca Planeta di Planeta; Annamaria Sala di Gorghi Tondi; Francesca Curto di  Curto; Enza La Fauci di Tenuta Enza La Fauci; Viviana Pitino hospitality manager  da Planeta; Marzia Gallo, export manager;Giusy Messina, giornalista e Maria Antonietta Pioppo, giornalista ed executive wine master. Ma  intorno al vulcano vi sono anche altre imprenditrici e Donne del vino, come Gina Russo (cantine Russo di Castiglione) da pochi mesi presidente della “Strada del Vino dell’Etna”, associazione tra   ex Provincia, Comuni, aziende varie, o altre imprenditrici di numerose aziende vitivinicole.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace