Pubblicato il: martedì 26 Febbraio, 2019
Incontro Nazionale Fa la cosa giusta!

La Sicilia e i Cammini Francigeni. A Milano, 8-10 marzo 2019

Report su alcune esperienze siciliane

Michele La Rosa – Argomento di grande attualità ormai da anni quello dei Cammini Francigeni. In diverse regioni sono diversi gli itinerari e le iniziative che stanno riscuotendo successo ed attenzione crescente. In Sicilia si registrano già diverse iniziative, seppur ancora resta molto da fare. I Cammini italiani sono ormai una opportunità: gli itinerari spirituali, storici e culturali, riproposti da moderni camminatori come luogo di incontro ed esperienza non sono soltanto un nuovo prodotto turistico o un fenomeno temporaneo, ma si dimostrano un volàno di crescita economica per i territori. Un’occasione per coniugare in maniera virtuosa cultura, sostenibilità e sviluppo. Fa’ la cosa giusta! giunta alla sua 16 a edizione, è il punto d’incontro nazionale per le istituzioni, i tour operator specializzati, le associazioni di primo e secondo livello, gli appassionati di cammini e di turismo sostenibile, i media specializzati e tutte le realtà che hanno a cuore il territorio e il suo sviluppo economico-turistico, sociale e culturale. Venerdì 8 marzo si parlerà della Sicilia e di quanto sta avvenendo in questo settore. Il sogno e il progetto dell’associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia , nato nel 2012 ma attivo solo dal 2017, si è trasformato in una splendida realtà, capace in pochi anni di portare migliaia di camminatori alla scoperta di una Sicilia zaino in spalla fatta di accoglienza, buon cibo e piccoli borghi autentici. I protagonisti ci raccontano le peculiarità di questa esperienza: un caso che può fare da traino per lo sviluppo delle aree interne. Ecco gli interventi previsti :

Davide Comunale: La progettualità, l’associazione, i social e le guide

Irene Marraffa: Il territorio, i referenti locali e la rete di ospitalità

Giovanni Guarneri: La rete ciclabile

I sindaci dei Cammini in Sicilia: Le istituzioni e il sostegno amministrativo locale

*Sandro Pappalardo, assessore Turismo, Sport e spettacolo della Regione Sicilia:

Camminare al Sud: forze e debolezze

Ore 13.30 pausa pranzo a buffet

Ore 14.30 – 16 tavola rotonda

Qui di seguito comunque tutto il programma dettagliato :


Incontro nazionale

ITALIA, PAESE DI CAMMINI

Terza edizione

Incontro riservato (iscrizione su invito)

I Cammini italiani sono ormai una opportunità: gli itinerari spirituali, storici e culturali, riproposti

da moderni camminatori come luogo di incontro ed esperienza non sono soltanto un nuovo

prodotto turistico o un fenomeno temporaneo, ma si dimostrano un volàno di crescita

economica per i territori. Un’occasione per coniugare in maniera virtuosa cultura, sostenibilità

e sviluppo.

Gli esempi di successo ci sono già e, dati alla mano, anche in Italia cominciano a comparire

alcuni “casi”. Il celebre Cammino di Santiago segna ogni anno un nuovo record di presenze

ed è ancora modello inarrivabile, ma esperienze come quella della Via Francigena, del

Cammino di san Benedetto o della Via di Francesco registrano numeri impensabili fino a tre

anni fa. Per non parlare del successo, a tratti sorprendente, di esperienze come i Cammini

siciliani o La via degli Dei.

Facciamo il punto sulla situazione. I tempi sono maturi per alzare il livello delle prospettive

future: sviluppare strumenti e modelli che possano intercettare bisogni e interessi dei

camminatori (ma anche creare opportunità concrete per le realtà del territorio); replicare

esperienze virtuose e rendere davvero sostenibile il mondo dei cammini italiani.

È in questo contesto che si muove Fa’ la cosa giusta! , la principale fiera italiana del

consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Una mostra mercato che nel 2018 ha registrato

oltre 90.000 presenze , con 700 realtà espositive , un programma culturale con oltre 250

appuntamenti , un percorso formativo per le scuole, il contributo di 300 volontari , 600

giornalisti italiani e stranieri accreditati .

Fa’ la cosa giusta!, giunta alla sua 16 a edizione, è il punto d’incontro nazionale per le

istituzioni, i tour operator specializzati, le associazioni di primo e secondo livello, gli

appassionati di cammini e di turismo sostenibile, i media specializzati e tutte le realtà che

hanno a cuore il territorio e il suo sviluppo economico-turistico, sociale e culturale.

Ecco le linee guida lungo le quali si dipanerà il programma di questa edizione.

PROGRAMMA

Venerdì 8 marzo / mattina e pomeriggio

Galleria – Aula Magna

Incontro riservato (iscrizione su invito)

Ore 11.00 – 13.30 plenaria

CAMMINI E CAMMINATORI

I numeri del 2018 e le nuove proposte per una raccolta dati condivisa

Come si è sviluppato l’identikit del camminatore medio negli ultimi anni. Un cammino è tale di

per sé o sono necessari precisi numeri per legittimarlo?

Partendo dall’analisi dei dati raccolti nel 2017 e nel 2018 analizziamo l’evoluzione e i

parametri che contraddistinguono i cammini e i camminatori italiani. Un’indagine con qualche

conferma e tante sorprese. Stabilite le caratteristiche fondamentali (età media, livello di

istruzione, capacità di spesa, interessi e motivazioni…), la sfida è ora quella di sviluppare un

modello condiviso di raccolta dati che ci aiuti a leggere meglio i vari volti del fenomeno.

Miriam Giovanzana, direttore editoriale Terre di mezzo Editore : L’identikit e il volto di chi

si mette in cammino in Italia. Dati 2018.

Isabella Pavan, responsabile collana Percorsi, Terre di mezzo Editore : Cosa ci dicono di

loro i camminatori. Ricerca sulle principali community online.

Simone Frignani, autore e ideatore di cammini : Proposta di un modello di raccolta dati

alla consegna del Testimonium, sviluppato in collaborazione con la Statio peregrinorum

(Assisi), l’ Opera Romana pellegrinaggi e la Sacrestia san Pietro (Roma), il Convento di

Montecassino (Montecassino) e l’ Ufficio del Pellegrino (Agrigento).

I CAMMINI: BENE COMUNE

Come leggere il territorio per imparare a prendersene cura

Il nostro è un territorio per sua natura fragile. E i cammini che lo attraversano sono soggetti ai

più diversi mutamenti. Terremoti, incendi, cambiamenti climatici ma anche la crescente

urbanizzazione da una parte e lo spopolamento delle aree interne dall’altra ne possono

condizionare il percorso e lo sviluppo.

Nella nostra visione i cammini sono un “bene comune” che, come il paesaggio (art. 9 della

Costituzione) necessitano di attenzione e tutela.

Può il cammino trasformarsi in una metodologia per indagare il territorio e insegnarci a

prendercene cura?

Riflettiamo insieme attraverso tre contributi (20 min a testa) che sono anche tre diversi punti di vista:

● Dal punto di vista letterario:

Antonio Moresco , scrittore, saggista e fondatore dell’associazione Repubblica nomade

con cui da vita ai “cammini partecipati”;

● Dal punto di vista dell’urbanistica e della ricerca:

Laboratorio del cammino (LdC) , network di studenti e ricercatori che utilizzano il

cammino per innovare metodi, strumenti e contenuti dell’urbanistica;

I contributi saranno raccolti in una pubblicazione ad hoc sul tema.

Con l’occasione verrà distribuito una pubblicazione con gli interventi dello scorso anno sul tema A chi

appartiene un cammino , con i contributi di Donatella Capizzi, Aldo Colonetti, José Maria de Juan

Alonso.

UN CASO PER LO SVILUPPO NELLE AREE INTERNE

La Sicilia e i Cammini Francigeni

Il sogno e il progetto dell’associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia , nato nel 2012

ma attivo solo dal 2017, si è trasformato in una splendida realtà, capace in pochi anni di

portare migliaia di camminatori alla scoperta di una Sicilia zaino in spalla fatta di accoglienza,

buon cibo e piccoli borghi autentici.

I protagonisti ci raccontano le peculiarità di questa esperienza: un caso che può fare da traino

per lo sviluppo delle aree interne.

Davide Comunale: La progettualità, l’associazione, i social e le guide

Irene Marraffa: Il territorio, i referenti locali e la rete di ospitalità

Giovanni Guarneri: La rete ciclabile

I sindaci dei Cammini in Sicilia: Le istituzioni e il sostegno amministrativo locale

*Sandro Pappalardo, assessore Turismo, Sport e spettacolo di Regione Sicilia:

Camminare al Sud: forze e debolezze

Ore 13.30 pausa pranzo a buffet

Ore 14.30 – 16 tavola rotonda

LO STATO DELLARTE E IL FUTURO CHE SOGNIAMO.

LE ISTITUZIONI A CONFRONTO

Tavola rotonda

Sulla base dei dati (quantitativi e qualitativi) raccolti dall’indagine 2018 di Terre di

mezzo chiediamo ai rappresentanti delle Regioni più coinvolte di reagire alle tendenze

che emergono.

(I dati dell’indagine saranno consegnati in anteprima ai partecipanti alla tavola rotonda).

Istituzioni invitate e confermate: Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sardegna,

Sicilia, Toscana, Umbria

Dati alla mano, chiediamo agli assessori al turismo di alcune Regioni di illustrare

programmi, obiettivi e attese in tema di cammini. Un’occasione di confronto

e di dialogo su buone pratiche e per ragionare insieme sui temi più importanti:

dalla segnaletica, agli investimenti, passando per ospitalità e governance.

Protagonista sarà anche il pubblico in sala che, attraverso lo smartphone, potrà

partecipare in tempo reale con il proprio contributo.

Ore 16.15 conclusione

Tiriamo le fila con un impegno, un sogno e una parola che ci ha regalato la giornata di

lavori.

(nelle pagine seguenti è indicato il programma aperto al pubblico)

PROGRAMMA APERTO AL PUBBLICO

Incontri nelle sale e nelle piazze di Fa la cosa giusta!

Venerdì 8 marzo

> Venerdì 8, ore 16-17 Piazza Viaggiatori

Oltre il cammino, per la scuola e per la salute. Proposte ed esperienze

a cura di Unpli Pro Loco d’Italia e Rete dei Cammini

> Venerdì 8, ore 17-18 Piazza Viaggiatori

Limpronta sostenibile delle donne in cammino

a cura di Rete donne in cammino (Ilaria Canali, Cristina Menghini, Daniela Bianchi, Francesca Pucci,

Sara Zanni, Samantha Cesaretti, Rebecca Spitzmiller)

Modera : Alberto Pugnetti , direttore Radio Francigena

_________

Sabato 9 marzo

> Sabato 9, ore 10.30-13.00 – sala Convegno

Mobilità dolce, il viaggio lento nel paesaggio italiano

● Convegno nazionale sulla Mobilità dolce, promosso dall’Alleanza per la mobilità dolce –

A.Mo.Do. > ore 10.30-12.30

Al termine, presentazione degli eventi per la Mobilità Dolce 2019

● Tavoli tematici in collaborazione con Fa’ la cosa giusta!

(partecipazione a inviti, chiusi al pubblico) > ore 14.00-16.00

> Sabato 9, ore 11.00-12.00 – piazza Viaggiatori

Bike e Marche outdoor, la Regione della rinascita

a cura di Regione Marche

> Sabato 9, ore 12.00-13.00 – piazza Viaggiatori

Cammini in Sicilia

Davide Comunale, Irene Marraffa e Giovanni Guarneri

> Sabato 9, ore 13.00-14.00 – piazza Viaggiatori

La via Romea Germanica in Umbria

a cura di Regione Umbria

> Sabato 9, or e 14.00-15.00 – piazza Viaggiatori

Il Cammino di santEfisio

a cura di Regione Sardegna

> Sabato 9, ore 15.00-16.00 – piazza Viaggiatori

Camminare al Sud: dalla Francigena alla via Appia

Aldo Patruno , direttore promozione Turismo Puglia

Luca Bruschi , direttore Aevf – Associazione europea Vie Francigene

Silvio Marino , Regione Lazio

> Sabato 9, ore 16.00-17.00 – piazza Viaggiatori

Il Cammino nelle terre mutate Presentazione guida e incontro.

Enrico Sgarella , presidente Movimento Tellurico;

Paolo Piacentini , presidente Federtrek.

> Sabato 9, ore 17.00-18.00 – piazza Viaggiatori

Viaggio in Mongolia

Compagnia dei Cammini , tour operator responsabile

> Sabato 9, ore 18.00-19.00 – piazza Viaggiatori

Cammini fuori dal comune: da SantOlav al Sentiero Italia

Giacomo Riccobono, Juri Basilicò, Sara Furlanetto , ass. Va’ Sentiero. Progetto Sentiero Italia.

Roberto Montella , insegnante e camminatore. Ha percorso il Cammino di sant’Olav nel 2018

Modera : Alberto Pugnetti , direttore di Radio Francigena

> Sabato 9, ore 19.00-20.00 – piazza Viaggiatori

Piccoli Borghi del Lazio

a cura di Regione Lazio

_______

Domenica 10 marzo

> Domenica 10, ore 11.00-12.00 – piazza Viaggiatori

I cammini delle Marche: La via Lauretana e il Cammino Francescano delle Marca

a cura di Regione Marche

> Domenica 10, ore 12.00-13.00 – piazza Viaggiatori

Un cammino per ricominciare. Detenuti a piedi sulla via di Santiago

Isabella Zuliani , presidente associazione Lunghi Cammini

Roberta Cortella , regista de La retta via

> Domenica 10, ore 13.00-14.00 – piazza Viaggiatori

Il Sentiero dell’Inglese. Un cammino suggestivo tra i borghi e la gente dell’Aspromonte Greco

Naturaliter e Compagnia dei Cammini

> Domenica 10, ore 14.00-15.00 – piazza Viaggiatori

I tratti laziali di Francesco e Benedetto

a cura di Regione Lazio

> Domenica 10, ore 15.00-16.00 – piazza Viaggiatori

Il Cammino Materano, lungo la Via Peuceta

Angelofabio Attolico , Claudio Focarazzo , Lorenzo Lozito , autori Il cammino Materano

Andrea Mattei , autore de La via dei Sassi

> Domenica 10, ore 16.00-17.00 – piazza Viaggiatori

La Via Francisca del Lucomagno: dal lago di Costanza a Pavia

Ferruccio Maruca , Regione Lombardia

Marco Giovannelli , direttore di Varesenews

Alberto Conte , ceo di Itineraria

> Domenica 10, ore 17.00-18.00 – piazza Viaggiatori

Torno a casa… a piedi! Sulla Francigena con Jack Jaselli

Jack Jaselli , musicista e camminatore

Alberto Pugnetti , direttore di Radio Francigena

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace