Pubblicato il: domenica 3 Febbraio, 2019

CESARO’ (Me) – Nebrodi innevati boom di turisti e sciatori

Michele La Rosa – I Nebrodi da scoprire attraverso le piste ed i sentieri innevati. Luoghi suggestivi tra valichi, laghi, boschi avvolti dalla neve per delle immagini che non sembrano appartenere alla Sicilia ma ad un paesaggio alpino: eppure siamo nel messinese, al centro della Sicilia. Il progetto “Scia nel Parco” debutta alla grande ed adesso la speranza è che la neve duri ancora per le prossime settimane. Oltre mille appassionati delle attività invernali hanno fruito ieri ed oggi dei boschi dei Nebrodi potendo godere del progetto “Scia nel Parco” avviato ufficialmente proprio oggi, domenica 3 febbraio. Presenti sul luogo i maestri dello sci di fondo del collegio siciliano e la Fisi insieme a molti degli amministratori dei comuni che hanno aderito al progetto. Le attività si svolgono nei pressi di “Portella Femmina Morta” , in territorio di Cesarò, siamo a quota
 1524 m. sul livello del mare, lungo la SS 289 (S.Agata Militello – San Fratello )  . Qui si è registrata una significativa affluenza di escursionisti amanti della neve ed attrezzati allo scopo. Intanto si registra già il tutto esaurito anche per le prenotazioni con le scolaresche per le prossime settimane. Cesarò è il Comune capofila del progetto che vede coinvolti quasi tutti i 24 comuni del parco dei Nebrodi. Proprio in questo fine settimana gli amanti della neve sono rimasti “delusi” sull’Etna, dove purtroppo l’eccessiva caduta di cenere non ha consentito di sciare. Cesarò si conferma baricentro di molte iniziative che puntano al turismo di montagna nei suoi vari aspetti, un turismo che può godere di quella tanto destagionalizzazione altrove decantata ma mai raggiunta, difatti qui si può spaziare dall’escursionismo sia estivo che invernale, ai percorsi enogastronomici, ma anche la possibilità di visitare luoghi storici e scoprire le tradizioni locali. L’amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Calì guarda con attenzione a tutto ciò che nel territorio può diventare elemento di incentivazione per il turismo e l’economia più in generale. L’obiettivo adesso è creare anche una diversa sensibilità verso tutto ciò, spesso la neve difatti viene vista come un problema ma invece può essere una risorsa, una opportunità da sfruttare turisticamente. I Nebrodi e Cesarò si inseriscono a pieno titolo nel contesto del turismo invernale e da neve, ponendosi accanto a Piano Battaglia (Madonie) e l’Etna, proprio lungo la SS 120 , la statale dell’Etna e delle Madonie che guarda caso congiunge proprio i 3 distretti turistici invernali siciliani, rafforzando quell’idea di itinerario turistico SS 120 che dallo Ionio raggiunge il Tirreno toccando l’Etna, i Nebrodi, le Madonie, quell’antica Via delle Montagne Palermo-Messina che guarda caso è il filo conduttore anche del nostro progetto editoriale che vede insieme i nostri due giornali on line www.taorminaweb.it Etna & Taormina e www.cefaluweb.com Cefalù & Madonie. (nelle foto alcuni gruppi di sciatori e qui di seguito alcuni amministratori e lo staff del progetto Scia Nel Parco)

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace