Pubblicato il: sabato 27 ottobre, 2018

Scopri gratis l’Italia: 10.000 pernottamenti a costo zero negli Alberghi della gioventù

E’ partita con grande entusiasmo (e adesioni) l’iniziativa #ScopriGratislItalia voluta dall’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù-AIG, con l’obiettivo di incentivare la pratica del turismo e destagionalizzare l’offerta.Dal 15 ottobre scorso e fino al 30 novembre 2018, è operativa nelle strutture facenti parte della rete, che mettono a disposizione ben 10.000 pernottamenti a costo zero (prenotazione via mail o telefonicamente, con almeno una settimana di anticipo, attraverso l’help desk della sede nazionale di AIG).
Questa significativa campagna, gode del patrocinio di Federturismo, ANCI, UNPLI, Forum Nazionale Giovani, oltre quelli, molto importanti e significativi, del Senato della Repubblica e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: oltre che per il turismo scolastico, giovanile, familiare, sociale, gli alberghi per la gioventù costituiscono, infatti, un’opportunità ideale anche per il cosiddetto “turismo di ritorno”, quello di milionidi nostri connazionali fortemente interessati a tornare, seppur per vacanza ed episodicamente, nel Paese delle origini, per riscoprire le proprie radici e gli elementi portanti e distintivi, alla ricerca di itinerari antropologici, storici, ambientali. Un movimento economico e un introito potenziale per le casse italiane, calcolato in oltre 650 milioni di euro.
“Il viaggiatore di ‘ritorno’- sottolinea il presidente nazionale di AIG, Filippo Capellupo, una vita nel turismo, nelle istituzioni e nel sociale, e tra l’altro presidente delle Pro loco calabresi, territorio dal quale sono emigrate centinaia di migliaia, se non milioni di persone – è indubbiamente quello più sensibile alle origini, alla terra degli avi: dunque, spesso quella dei paesi, dei piccoli borghi e dei luoghi lontani dal turismo di massa. Lavorare e creare occasioni per riportare gli italiani emigrati, pure se solo quelli vacanzieri, può dare grossi e concreti frutti, e nei nostri alberghi il turista di ritorno si può sentire a casa anche se viene dall’altra parte del mondo. Un fattore importante”.
Gli interessati alla campagna, che dovranno comunque essere tesserati AIG o HI-Hostelling International, la federazione internazionale di cui fa parte AIG (tesseramento direttamente alle receptions, o sul sito tesseramento.aighostels.it) avranno la possibilità di prenotare un soggiorno gratuito in un Albergo per la Gioventù, per una notte (con possibilità di estendere il soggiorno a pagamento) corrispondendo il solo rimborso tecnico (massimo euro 2,50) e le tasse di soggiorno là dove richieste. Ogni servizio opzionale (prima colazione, pasti, asciugamani) è a carico dell’ospite, da saldato presso la struttura scelta.
Gli Alberghi per la Gioventù che hanno finora aderito a questa campagna promozionale sono quelli di: Roma, Milano, Napoli, Firenze, Perugia, Torino, Salerno, Cagliari, Genova, Marsala (TP), Tavernelle Val di Pesa (FI), Trieste, Vicenza, Lecce, Potenza, Noto (Sr), Castelfiorentino (Fi), Policoro (Mt), Altomonte (Cs), Rossano Calabro (Cs), Ugento (Le), e altri si stanno via via aggiungendo.
“La nostra- spiega ancora Capellupo – non è tanto un’azione promozionale, ma un’iniziativa che vuole ridare fiato al turismo italiano, alla pratica della mobilità, dell’incontro, della scoperta del territorio come opportunità di crescita culturale ed anche economica per la ‘buona salute’ e la vitalità del nostro Paese”.
Ricorda, invece, il segretario nazionale AIG Carmelo Lentino: “AIG è presente su tutto il territorio italiano con circa 100 tra Ostelli e ‘punti AIG’ e conta su 40.000 soci. Nel 2017, si sono registrate nelle sue strutture oltre 480.000 presenze, il 75% delle quali costituito da giovani viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo. E’ poi membro ed unico rappresentante per l’Italia della Federazione Internazionale degli Ostelli per la Gioventù HI – Hostelling International, massimo organismo mondiale competente per la ricettività dei giovani, con status consultivo presso l’Unesco. Confluiscono in Hostelling International, 65 organizzazioni presenti in ogni continente, con oltre 4000 strutture in tutto il mondo, 32 milioni di pernottamenti annuali, e oltre 4 milioni di associati. Insomma, una vera grande rete, una vera grande opportunitàper viaggiare in economia e sicurezza, per conoscere, scoprire, incontrare, aggregare”.
Ecco, allora, ben 10.000 pernottamenti gratuiti, voluti da AIG, un’associazione che ha da sempre, dal lontano 1945, anno della sua Fondazione ad opera di Aldo Franco Pessina, l’organizzazione, la promozione, la pratica del turismo nel proprio dna, a sottolinearne con ciò il carattere di “diritto” e di fondamentale conquista del mondo moderno.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace