Pubblicato il: martedì 13 marzo, 2018
Cercare un sito provvisorio

MALVAGNA – Istituito il cane di quartiere. Il Comune realizzerà canile provvisorio

Igiene e sicurezza pubblica in primo luogo

Un canile provvisorio ed urgente per fronteggiare l’emergenza del randagismo. Il provvedimento è del sindaco Giuseppe Cunsolo che attraverso una ordinanza lancia pure l’istituzione del cane di “quartiere” o di contrada. Il problema sembra alquanto importante, sarebbero numerosi i cani, ma anche i gatti, randagi o abbandonati. Vista la mancanza di canili autorizzati sia a Malvagna che in zona, il primo cittadino ha dato ordine agli uffici municipali di individuare un sito provvisorio per allestire un ricovero in questa fase emergenziale. Superata questa fase i cani ed i gatti ritrovati e qui accuditi saranno sterilizzati, sensibilizzando altresì le adozioni degli stessi animali. Nasce in questo contesto il cosiddetto cane di quartiere, ovvero una sorta di adozione collettiva per consentire agli animali di avere qualcuno che pensi a loro. Allo stesso tempo scattano controlli più severi per quei cani padronali lasciati però al girovagare o abbandonati per le vie del paese. Il provvedimento si rende necessario anche per motivi di igiene oltre che di sicurezza pubblica: gli animali abbandonati oltre a divenire pericolosi potrebbero essere portatori di malattie, oltre a sporcare strade ed aiuole. Il problema di certo non riguarda solo Malvagna ma quasi tutti i Comuni e i canili regolarmente autorizzati, che hanno anche un costo per i comuni,  sono pochi in Sicilia.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace