Pubblicato il: giovedì 11 Maggio, 2017
Interessante dibattito nella città alcantarina

FRANCAVILLA SICILIA – Alla ricerca di Kallipolis.

Legambiente presenta iniziative per la Valle Alcantara

Grande adesione  alla manifestazione, organizzata Legambiente Taormina/Alcantara, a Palazzo Cagnone per l’iniziativa “Alla ricerca di Kallipolis”.  Gli scavi archeologici di Francavilla  sono un continuum storico le cui tre componenti, Naxos, Taormina e Francavilla di Sicilia, sono  strettamente collegate e interdipendenti da rappresentare una sola grande città: questo  quello che  emerge in primo luogo.   Maria Costanza  Lentini,  ha introdotto l’importanza comprensoriale degli scavi nell’area in questione, cosi’ come evidenziato pure dal sindaco Lino Monea. Interessante anche per la puntuale descrizione di reperti e fasi del rinvenimento effettuata da  Umberto  Spigo, già responsabile qui  di una campagna scavi. I lavori sono proseguiti con l’intervento del professor Giuseppe  Restifo che ha evidenziato la complementarietà della fonte archeologica con quella documentale. Sono seguiti poi   interventi di Santi  Gentile, presidente U.N.P.L.I. e di  Antonio  Presti, fondatore di Fiumara D’Arte.  “Questa iniziativa ė solo l’inizio di una serie di  momenti che Legambiente intende realizzare nella Valle,  luogo di memorie frammentate ma luogo con un  passato comune, remoto quanto grande, ma che necessita di essere proiettato verso un futuro di sinergie e nuove prospettive” – affermava Maria Pavone, responsabile gruppo Alcantara di Legambiente.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace