Pubblicato il: mercoledì 10 Febbraio, 2016
Un martedì da dimenticare

TAORMINA – Carnevale 2016, pochi coriandoli ma…….tante polemiche

IMG_3735A poco a poco che passano le ore aumentano le polemiche, le prese di posizione, i commenti, i distinguo. Un carnevale che vede ancora una volta l’amministrazione comunale sul banco degli imputati, almeno per tanti. Quel corso Umberto vuoto e quella piazza IX Aprile deserta, malgrado la serata organizzata con dj e ragazze animazione, apre un capitolo di strascichi che dureranno a lungo. Sui social network aumentano di minuto in minuto i post con osservazioni e critiche. Colpa di chi se il martedì di carnevale, ultimo giorno, è stata una grande delusione? Colpa dell’Amministrazione? Degli organizzatori? Della gente che non partecipa? Chissà, forse colpa un pò di tutti alla fine. La polemica con la frazione di Trappitello, dove gli organizzatori parlando con toni trionfalistici, mostrano foto e testimonianze della folla e del pubblico intervenuto, non riteniamo che  in questo contesto c’entri, anzi l’inutile polemica Taormina-Trappitello con sullo sfondo il Carnevale allontana ancora ulteriormente le due realtà, seppur sono una unica entità municipale e territoriale. Quei 20 mila euro per il carnevale stanno alimentando 20 mila polemiche, forse qualcuno aveva grandi aspettative, ma con quelle cifre non si fanno grandi eventi, o almeno non si fanno eventi tali per importanza e personaggi da coinvolgere in una città capitale del turismo in Sicilia. Certo ci si chiede se c’erano proposte alternative al programma di Carnevale…qualcuno ha proposto idee che non sono state accettate dall’Amministrazione? O alla fine tutti si aspettano un qualcosa senza alzare un dito o fantasticare una idea evento? Chissà. La città forse pensa troppo ai turisti e agli stranieri sopratutto, si dimentica che alla fine ci sono anche i cittadini, quelli del luogo, i siciliani, quelli dei paesi vicini. Anche senza grandi eventi si può fare un cartellone di iniziative in grado di animare la città, già con negozi e alberghi chiusi ..( ….proprio perchè non ci sono turisti), ma anche qui, a parte le strutture turistiche chiuse in questo periodo, anche i negozi alla fine negli anni non sono riusciti a fidelizzare una clientela locale o siciliana in genere…. anche i commercianti sembrano dire o turisti o ..niente, un niente dettato dal fatto che i nostri conterranei non sempre spendono come un ricco turista russo o americano. Ma qui l’analisi dei perché il turismo non riesce ad essere destagionalizzato fa parte di un ragionamento più ampio. Ci fermiamo al carnevale 2016 appena chiuso tra polemiche e annunci di dimissioni nell’associazione imprenditori taorminesi che non si sentono coinvolti nelle scelte e nelle iniziative del Comune sugli eventi. Ma dove sono andati i taorminesi a trascorrere il Carnevale? Dove hanno portato i loro bimbi a sfilare? Cosa si aspettavano per avere un carnevale di successo? Forse un sondaggio darebbe già qualche risposta, seppur non cancellerà di certo  colpe e polemiche.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace