Pubblicato il: lunedì 1 Febbraio, 2016
Ricercati borghi e spiagge siciliane

ITALIA – Turismo, i borghi medievali meta preferita. Apprezzate le spiagge siciliane

Il 2015 è stato un anno d'oro per il turismo in Italia, terza in Europa

corinaldo-scalinata-pozzo-polentaVacanze 2015: gli italiani hanno scelto il Bel Paese, tra storia, gusto e natura.Da un’analisi di PaesiOnLine, in aumento le preferenze per le località italiane. Bene San Marino e i borghi medievali, come Corinaldo ( nel 2015 ha  ospitato pure l’Assemblea Nazionale dei Borghi più belli d’Italia), le terme toscane e le spiagge siciliane. All’estero le preferenze vanno a Fiandre e Baviera. Il 2015 è stato un anno d’oro per il turismo in Italia, che si piazza terza in Europa, dopo Spagna e Francia, ed ha visto un incremento di quasi il 2% del numero di notti trascorse presso le strutture ricettive nostrane. Ma dove sono andati in vacanza gli italiani? La risposta arriva da  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/”PaesiOnLine, primario portale di viaggi e turismo, la cui fan page Facebook è da anni ai primi posti per engagement, che ha analizzato i comportamenti negli interessi di viaggio degli utenti web, mettendo in evidenza trend e preferenze.
Secondo quanto emerso, nel 2015 sono aumentate le preferenze rivolte a località italiane, sia per quanto riguarda vacanze e soggiorni estivi, sia invernali. Molto bene città e borghi medioevali, ricchi di arte, storia e scorci caratteristici. Tra le mete più scelte, si conferma  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/europa/repubblica_s_marino_san_marino/guida_turistica_citta_san_marino.asp”San Marino, una sorta di viaggio all’estero tra le mura di casa, che sembra avere la capacità di attrarre pubblici anche molto differenziati per età. Tra i luoghi più amati della piccola Repubblica, lo splendido Cammino delle Streghe. Sempre tra i borghi, molti viaggiatori hanno ceduto al fascino medievale di Corinaldo, nelle Marche, e a quello dei piccoli centri umbri. Tra le città del nord, grande apprezzamento è stato dimostrato per  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/trieste/comune_trieste.asp” Trieste e, in particolare, per la sua Piazza Unità d’Italia, tra le più grandi d’Europa, direttamente affacciata sul mare, seguita dalla Strada della Forra di Tremosine, caratterizzata da tornanti scavati nella roccia viva e affacciati sul Lago di Garda. Per quanto riguarda le regioni del centro, è stata riscontrata una diffusa preferenza per le vacanze a contatto con la natura, senza rinunciare alla buona tavola. Tra i luoghi più visitati, le località termali toscane, come i Bagni San Filippo a  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/toscana/castiglione_d_orcia/comune_castiglione_d_orcia.asp” Castiglione d’Orcia o le Cascate del Gorello a Saturnia, per rilassarsi magari sorseggiando un buon vino locale. I più sportivi, invece, hanno preferito le Cascate delle Marmore, amatissime dagli appassionati di rafting. Le spiagge del Mezzogiorno italiano si confermano meta ideale per gli amanti del mare, che le scelgono anche per brevi fughe invernale. In particolare, la ricerca ha evidenziato la preferenza per le spiagge siciliane di Calamosche e Isola dei Conigli, ma anche la sarda  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/san_teodoro/comune_san_teodoro.asp” San Teodoro. Per quanto riguarda i viaggi all’estero, la scelta ricadde entro i confini europei, con una forte preferenza per Bruges in Belgio, vera e propria “capitale turistica” delle Fiandre, soprattutto tra il pubblico femminile, e la Baviera, molto amata da entrambi i sessi, con i suoi borghi unici, come  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/europa/germania_rothenburg_ob_der_tauber/guida_turistica_citta_rothenburg_ob_der_tauber.asp”Rothenburg ob der Tauber, ma anche con le destinazioni tradizionali, come Monaco, soprattutto in occasioni di manifestazioni molto amate come l’Oktoberfest. Tra le città estere, le vere sorprese del 2015 sono state  HYPERLINK “http://www.paesionline.it/europa/francia_riquewihr/guida_turistica_citta_riquewihr.asp”Riquewihr, nell’Alsazia francese e i cosiddetti Pueblos Blancos dell’Andalusia. Altra novità dell’anno appena concluso è l’identikit del social traveller: secondo quanto emerso dall’indagine, sono le donne ad essere maggiormente attive sui social network in materia di viaggi, condividendo foto ed esperienze, e commentando i viaggi degli altri utenti. In particolare, è stato riscontrato un forte coinvolgimento per la fascia d’età tra i 25 ed i 34 anni.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace