Pubblicato il: venerdì 22 Gennaio, 2016
4 affascinanti proposte per scoprire il territorio

MAROCCO – Itinerari 2016 per scoprire la “citta di Marrakesh”

Vacanze tra storia, paesaggi, avventura.....

Marrakech

ALLA SCOPERTA DEL DESERTO E DEI TRE ATLANTI

Un itinerario attraverso il Piccolo, il Medio e il Grande Atlante, toccando una natura incontaminata, le belle architetture e la vita dei villaggi dai ritmi secolari. Si parte da Marrakech in auto 4×4 per le Cascate d’Ouzoud, le più famose del Marocco, quindi il famoso lago di Bin El Ouidane, si guiderà attraverso magnifiche strade di montagna circondate da lecci per arrivare a Iminifri. Da qui si attraverserà l’Atlas per raggiungere Kelaat Mgouna, un’oasi nella valle del Dades, quindi per Tinghir, famosa per i suoi magnifici canyon del Todra. Si prosegue per Tinjdad, quindi per Erfoud, la capitale amministrativa per la regione situata tra le montagne del Medio Atlante a nord e il deserto del Sahara a sud. Visita diRissani, il luogo di nascita della dinastia alawita, ora regnante in Marocco, quindi Zagora – via Alnif e Tazzarine, attraversando il Djebel Sargho – con la visita di Tamegroute e la famosa biblioteca di libri antichi e documenti risalenti al XII secolo. Si prosegue per Ouarzazate, la “porta del deserto “, quindi Taourirt e poi la kasbah di Ait Benhaddou,fondata nell’ XI secolo e Patrimonio UNESCO. Si ritorna a Marrakech, la seconda più antica città imperiale  chiamata “La Perla del Sud” per visitare: il Giardino Menara, le Tombe Saadiane, il Palazzo Bahia, la Koutoubia. il Museo Dar Si Said, i souk, dei quartieri artigianali e la famosa Piazza Djemaa El Fna con il suo intrattenimento non stop. L’itinerario di 8 giorni/7 notti parte da 565 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione con spostamenti in veicoli 4×4 e guida parlante italiano.

TOUR DELLE CITTÀ IMPERIALI

Un itinerario per scoprire la parte settentrionale e centrale del Marocco. Si parte da Casablanca, con la visita della capitale economica del Paese: il mercato centrale, il quartiere di Habous, il Palazzo Reale, la piazza Mohamed V, il quartiere residenziale di Anfa e l’esterno della stupenda moschea HASSAN II. Si prosegue per Rabat, la capitale del reame con il Palazzo Reale (Mechouar), la kasbah di Oudaya, lo splendido Mausoleo Mohamed V e la torre di Hassan. SI prosegue per Meknes, famosa per i suoi 40 chilometri di mura che la cingono, ancora perfettamente conservate, con visita di Bab Mansour, la più importante porta di entrata, la vecchia Medina, il quartiere ebraico e le stalle Reali. QuindiMoulay Idriss, città santa (vi è sepolto il fondatore dell’Islam), Volubilis, città romana e quindi Fes, la “capitale culturale” del reame nonché la più antica delle Città Imperiali fondata da Moulay Idriss II, e culla della civiltà e della religione del Paese, dov’è nata la prima università religiosa del mondo islamico. Visita della vecchia Medina con le sue università (Medersa) Bounania e Attarine, la fontana Nejjarine, il Mausoleo di Moulay Idriss e la Moschea Karaouine e i souk più rinomati del Marocco. Si parte per Marrakech, passando per Mrirert e Khenifra, con visita di “Marrakech la rouge” (dai colori ocra delle case e dei monumenti) la seconda delle Città Imperiali (dopo Fes), fondata nel XII dalla dinastia degli Almoravides. Questa città stupenda e leggendaria stupisce per i suoi tesori artistici, l’architettura ispano-moresca ed il verde dei giardini. Si potrà ammirare il giardino e il bacino della Menara, le Tombe Saadiane, la Koutoubia, il palazzo della Bahia ed il museo Dar Si Said, i Souk nella Medina, la stupenda piazza “Djemaa El Fna”, teatro naturale per ciarlatani, incantatori di serpenti e venditori d’acqua. Rientro a Casablanca. L’itinerario di 8 giorni/7 notti parte da 575 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione e voli.

 LA “PARIGI-DAKAR” DI EVOLUTION TRAVEL

Un itinerario a bordo di 4×4 nel sud del Marocco, dalle montagne all’oceano, toccando una natura incontaminata.Un’avventura meravigliosa in un territorio sconosciuto ai più. L’itinerario parte da Marrakech la città rossa denominata “la perla del sud’’, capitale imperiale nell’XI secolo, i cui monumenti, riccamente ornati di fini stucchi, mosaici e marmi, testimoniano la ricchezza del suo passato. La città vecchia, o medina, è racchiusa da possenti mura color ocra che risaltano sullo sfondo mozzafiato della catena montuosa dell’Atlante e spiccano tra il verde lussureggiante dei palmeti. Visita alle Tombe Saadiane, e la famosa Piazza Djemaa el Fna, senza dubbio la piazza più conosciuta del Nord-Africa. Si prosegue per Es Saouira, città costiera, il cui centro storico è ben conservato e ovunque si respirano arte e musica. Visita de la Sqala (imponenti bastioni difensivi sul mare, che ancora ospitano una ventina di cannoni del XVII e XVIII secolo), “il mercato del pesce”, che ricorda Rialto a Venezia, il “mellah” (quartiere ebraico) e il pittoresco porto. QuindiAgadir e poi Tafraout, nel cuore dell’Anti Atlante. Si procede per Tata, in direzione della Valle degli Ammeln, per visitare una casa rurale berbera dalla struttura intatta. Si continua verso gli altipiani e poi verso la “Valle Incantata”, uno stretto canyon dove gli abitanti si sono rifugiati secoli fa e hanno costruito villaggi in pietra a secco e un imponente “agadir” (granaio fortificato). Oltre il canyon si aprono le pianure desertiche del pre-Sahara. Una breve deviazione su pista permette la visita di un bellissimo sito d’incisioni rupestri, che dimostrano che qui, nella preistoria, il clima era favorevole alla vita dei grandi erbivori (antilopi, rinoceronti, elefanti, buoi). Inizio della lunga traversata per Zagora, con breve sosta aTissint (per visitare una cascata formata da un fiume dalle acque salmastre), quindi le dune di Chegaga, il lago Iriki, delimitato a nord dalla muraglia dello Jebel Bani (la regione è fra le più desertiche del Sud, frequentata solo da nomadi che pascolano cammelli e capre, che s’incontrano al tramonto intorno ai rari pozzi). Si prosegue la traversata su pista sino a costeggiare la riva sinistra del fiume Draa, tra passaggi sabbiosi e immense tamerici. Si ritrova l’asfalto aM’hamid, da cui partì nel XVII secolo la spedizione saadiana per la conquista di Timbuctù e del suo oro. Rientro aMarrakech risalendo la valle del Draa, costeggiano per buona parte il fiume e lo splendido palmeto interamente coltivato. Sosta ad Ait Benhaddou, villaggio di terra dalle torri altissime, quindi Ouarzazate, il valico di Tizi’n Tichka, che offre lo spettacolo di verdissimi boschi. L’itinerario di 8 giorni/7 notti parte da 659 euro per 8 giorni/7 notti per persona, in camera doppia, in pensione completa con veicoli 4×4.

 IL SUD DEL MAROCCO

Un breve itinerario per scoprire il sud del Marocco partendo da Marrakech, la perla del sud’’, capitale imperiale nell’XI secolo, proseguendo per il villaggio di Telouet, per visitare la kasbah di Glaoui e quella di Ait Ben Haddou, una delle meglio conservate e Patrimonio UNESCO, e poi per Ouarzazate, con visita della kasbah di Tiffeltout, di Taouirt, e ai famosi Atlas Film Studios. Si prosegue per Taznakth, famosa per i suoi tappeti Berberi, e quindi per Zagora attraverso le piantagioni di palme da dattero e numerose kasbah, con visita della famosa biblioteca di Tamgroute. L’itinerario di 5 giorni/4 notti parte da 415 euro per persona in camera doppia in mezza pensione con voli.

Per info sugli itinerari : marocco.evolutiontravel.it

www.evolutiontravel.it

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace