Pubblicato il: venerdì 15 Gennaio, 2016
Non esiste alcun provvedimento di soppressione

MALVAGNA – “Non è prevista alcuna soppressione della postazione del 118”. Rassicurazione dalla Regione

Presidi da potenziare,preziosi per i territori e le comunità locali

malvagnaLa postazione del 118 nel comune alcantarino non corre alcun rischio, seppur alcune direttive nazionali e regionali sul ridimensionamento e redistribuzione dei presidi sanitari facevano temere tutto ciò. Una paura non supportata da provvedimenti formali a quanto pare, ma attraverso il “si dice” ed il “si pensa”, amplificato anche dai social network probabilmente,  aveva fatto temere nelle scorse settimane  la soppressione in oggetto, tanto che prendevano posizione a difesa del presidio 118 anche le amministrazioni comunali ed i rispettivi consigli di Malvagna e Mojo Alcantara, attraverso deliberazioni con le quali si chiedeva il mantenimento dell’importante punto di emergenza sanitaria prezioso per  tutti i comuni dell’Alto Alcantara. Sulla vicenda e sulle iniziative a difesa del presidio del 118 avevamo già scritto sia su taorminaweb.it sia su autorevoli altre testate giornalistiche. Pubblichiamo integralmente  di seguito il comunicato stampa inviatoci dal sindaco Giuseppe Cunsolo che ha seguito da vicino la vicenda fino ad avere i dovuti chiarimenti:

Comunicato stampa:

“In merito ad una presunta soppressione della postazione di Malvagna del 118 sono in stretto contatto con l’Assessorato Regionale alla Sanità, e ho avuto più volte rassicurazioni sull’inesistenza di provvedimenti attuativi che prevedano la soppressione del servizio. Cosa diversa è intravedere nelle direttive tecniche nazionali e regionali sull’ottimizzazione delle postazioni, un serio rischio per delle comunità lontane dai centri di primo soccorso, come la nostra, che pur avendo pochi abitanti hanno diritto a servizi essenziali come questo. Aggiungerei che per rendere maggiormente produttive queste postazioni bisognerebbe non ridimensionarle, provvedimento con cui si ridurrebbe ulteriormente la funzionalità del servizio, bensì potenziarle pensando seriamente alla possibilità di medicalizzazione del centro. Della questione si è interessato inoltre personalmente il direttore generale di Agenzia Giovani, Giacomo D’Arrigo, che avendo avuto modo nei mesi scorsi di conoscere e apprezzare il paese di Malvagna, ha voluto dimostrare la propria amicizia facendo proprie le istanze della nostra comunità.

Il Sindaco

Giuseppe Cunsolo

 

 

solo

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace