Pubblicato il: martedì 29 Dicembre, 2015
12 i Comuni coinvolti

Odyssea Etna, una mappatura degli itinerari e siti turistici. Presentato il sistema digitale

Predisposto un sistema informativo digitale

odyssea.mod.

Conoscere i beni culturali, gli itinerari turisti, i prodotti enogastronomici e tutto ciò che offre ogni singola porzione del territorio provinciale, sarà più semplice grazie al progetto Odyssea Etna realizzato da Telecom e RTi Etnet, con il coordinamento della Città Metropolitana di Catania, finanziato dall’Unione europea tramite l’assessorato regionale ai Beni culturali.  Dodici i comuni interessati: Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Calatabiano, Fiumefreddo di Sicilia, Giarre, Mascali, Riposto, Santa Venerina, Valverde, Viagrande e Zafferana Etnea.

Il progetto, presentato dal commissario straordinario della Città Metropolitana, Paola Gargano, e dall’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, in presenza del responsabile Etnet, Giorgio Moschetto, nasce in ambito europeo con la finalità di creare, nel Mediterraneo, reti in cui introdurre un concetto di sviluppo locale sostenibile che integri mare, territorio ed entroterra.

«L’iniziativa permetterà ai turisti di gestire in autonomia la vacanza, focalizzando con precisione e velocemente le peculiarità del territorio – ha affermato il commissario straordinario della Città Metropolitana di Catania, Paola Gargano -. E’ importante la collaborazione dei Comuni che dovranno segnalare sul portale i beni culturali e gli eventi, nonché curare la gestione delle apparecchiature a supporto del progetto». Una capillare mappatura delle varie risorse e beni, nonché la valorizzazione delle aree rurali con la creazione di un circuito turistico integrato che partendo dal mare guidi il turista verso l’entroterra, sono le finalità della proposta. «Ritengo che la  Città Metropolitana abbia fatto un ottimo lavoro di coordinamento con i Comuni interessati – ha detto l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo-.

Il marketing territoriale si è evoluto con gli apparecchi multimediali e il sistema di questo programma sperimentale, appena consolidato, potrà essere di riferimento per altri progetti di governance. In particolare penso alla valorizzazione dell’Etna, identificato patrimonio dell’umanità dall’Unesco».  Il sistema integrato di promozione turistica è supportato da un portale web, 15 totem multimediali, audio guide (125 smartphone, 125 tablet con tastiera, 500 tablet, 125 lettori mp3) materiale a stampa, interconnessioni QR-Code, guide di itinerari turistici, mappa delle risorse presenti sul territorio, call center automatico e apparati per la fruizione dei contenuti in mobilità.

Sulla home page del sito www.cittametropolitana.it è già possibile controllare la mappatura dei Comuni interessati.

 

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace