Pubblicato il: giovedì 24 Dicembre, 2015
Una mappa dei siti fruibili per le feste

TAORMINA : Teatro Antico e Naxos aperti per le feste, altri siti minori chiusi.

Chiusi però gli uffici informazioni turistiche

 teatro3Così come ogni anno durante le festività si pone il problema dell’apertura dei siti monumentali. Spesso alcuni chiusi, altri aperti, senza che però il turista abbia indicazioni precise se troverà accessibili o no i siti archeologici, i musei e quant’altro di interesse turistico. Stesso problema con i Servizi Turistici Regionali- Assessorato Regionale al Turismo, ovvero gli sportelli per le informazioni turistiche, ad esempio da quello di Giardini Naxos apprendiamo che l’ufficio sarà aperto il 26 dicembre mattina e pomeriggio, ma chiuso per Natale e Capodanno.  Con nota nr. 60873 dell’11 dicembre. assessorato regionale beni culturali, è stata disposta la chiusura dei siti culturali siciliani per i giorni di Natale e Capodanno. Per il sicuro, e già programmato, afflusso di visitatori in questi giorni saranno aperti il Teatro antico di Taormina con il Museo archeologico di Naxos, e i Parchi archeologici della Valle dei Templi di Agrigento, di Segesta, di Selinunte e la Villa del Casale di Piazza Armerina. Il giorno di Natale a Palermo sarà aperto, sino alle 24, il Museo d’arte contemporanea, nelle sedi di Palazzo Riso e della Cappella dell’Incoronazione ricadenti nell’itinerario UNESCO arabo-normanno, e a Mazara del Vallo il Museo del Satiro, che ritorna con un nuovo allestimento nella sede della Chiesa di Sant’Eligio. In dipendenza da ragioni di tutela sarà anche aperto il Museo archeologico regionale di Caltanissetta. Tutti gli altri siti archeologici e monumentali resteranno chiusi, con esclusione di quelli ovviamente appartenenti ad altri enti e che hanno altra gestione istituzionale, vedi chiese, palazzi, musei, che appartengono a Parrocchie, Comuni, associazioni, Città Metropolitane, ecc.

Relativamente agli altri siti, durante le altre festività in genere, la Regione – Assessorato beni culturali,  precisa che durante  l’anno saranno aperti i seguenti siti:

Agrigento: Museo Archeologico, Parco Archeologico della Valle dei Templi, Area archeologica e Antiquarium di Eraclea Minoa
Caltanissetta: Museo interdisciplinare di Caltanissetta
Catania: Museo della Ceramica di Caltagirone, Mura di Adrano
Enna: Villa Romana del Casale a Piazza Armerina, Area archeologica di Morgantina, Museo di Aidone
Messina: Museo di Messina, Teatro Antico di Taormina e Teatro Antico di Tindari, Museo archeologico e Area archeologica di Naxos, il Museo archeologico Bernabò Brea a Lipari (sino al mese di ottobre), Aree archeologiche di Milazzo, Capo d’Orlando, Patti e Halaesa
Palermo: in città la Galleria di Palazzo Abatellis, il Museo di Palazzo Mirto, il Museo archeologico Antonino Salinas (mostre temporanee), San Giovanni degli Eremiti, Castello della Zisa, il Museo di arte contemporanea di Palazzo Belmonte Riso. In provincia sono aperti il Chiostro di Santa Maria La Nuova a Monreale, l’Area archeologica e l’antiquarium di Himera, l’Area archeologica e l’antiquarium di Solunto, l’Area archeologica Monte Iato, il Castello medievale di Caccamo, e il Museo Regionale di Terrasini.
Ragusa: Area archeologica di Cava d’Ispica e Area archeologica Parco Forza.
Siracusa: in città l’Area archeologica della Neapolis, il Museo archeologico Paolo Orsi, la Galleria di Palazzo Bellomo, il Castello Eurialo e il Castello Maniace, l’Ipogeo di Piazza Duomo. In provincia la Villa del Tellaro a Noto, ad Augusta l’area archeologica di Megara, a Palazzolo Acreide la Casa Museo Antonino Uccello, l’area archeologica di Akrai e il Museo archeologico di Palazzo Cappellani (in orario pomeridiano).
Trapani: il Museo “Agostino Pepoli” a Trapani, il Parco archeologico di Segesta, a Marsala il Museo Archeologico Regionale “Lilibeo” e la contigua Area archeologica di Capo Boeo, il Parco archeologico di Selinunte, il Museo del Satiro a Mazara del Vallo (temporaneamente nei locali del Collegio dei Gesuiti), il Castello Grifeo a Partanna e la Tonnara Florio a Favignana.

Tutti gli altri siti rimarranno chiusi al pubblico nei giorni festivi con l’eccezione della prima domenica di ogni mese.
Per orari e recapiti consultare le pagine dei singoli istituti, al link seguente
http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/database/page_musei/pagina_musei.asp?id=60

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace