Pubblicato il: giovedì 17 Dicembre, 2015
Pescatori in piena area protetta

Denunciati due pescatori di frodo nella Riserva naturale “Oasi del Simeto”

Due i denunciati colti in fragranza
????????????????

????????????????

Nell’ambito dei servizi di sorveglianza della Riserva naturale orientata  “Oasi del Simeto” svolte dal personale dell’Ufficio gestione riserve naturali della Città Metropolitana di Catania, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria due persone sorprese ad esercitare pesca di frodo lungo il fiume Simeto. In particolare i due venivano sorpresi, nella zona di massima tutela della Riserva in località Passo Martino, su una piccola imbarcazione contenente diversi pesci ancora vivi che prontamente sono stati rilasciati nel fiume. Il natante e le varie attrezzature di pesca sono stati posti sotto sequestro penale e i pescatori di frodo denunciati all’Autorità competente. La riserva naturale, malgrado le contraddizioni di una eccessiva presenza antropica data, prima fra tutte, dalle migliaia di case realizzate abusivamente ancor prima della sua istituzione, riveste una notevole valenza naturalistica in quanto, tra l’altro, stazionano e si rifocillano numerose specie di avifauna, protetta e particolarmente protetta, stanziale e migratoria, quale ad esempio la moretta tabaccata e il pollo sultano. Inoltre l’area protetta rientra anche all’interno del perimetro dell’omonimo sito di interesse comunitario (S.I.C.) e in Zona di Protezione Speciale (Z.P.S.).

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace