Pubblicato il: martedì 27 Ottobre, 2015
ieri sera assemblea pubblica in piazza

TAORMINA : i cittadini di Trappitello stop all’acqua torbida dai rubinetti

soluzione ancora da individuare

IMG_3014Assemblea pubblica con toni polemici, ma tutti d’accordo che il problema acqua torbida dai rubinetti deve cessare. Trappitello aspetta risposte e la soluzione al problema. Ieri sera nella piazzetta antistante la delegazione comunale si è svolto l’incontro pubblico organizzato da un comitato cittadino con in testa Giuseppe Sterrantino da un lato, dall’altro l’amministrazione comunale con il sindaco Eligio Giardina. Presenti diversi assessori e consiglieri comunali. In piazza pure personale delle forze dell’ordine appartenenti ai carabinieri, polizia, vigili urbani. Da troppo tempo si verificano disservizi e l’uscita di acqua torbida dai rubinetti in coincidenza di piogge. E i problemi per i cittadini e le attività commerciali sono parecchi, lo stesso disservizio si verifica in alcune , ma poche, zone della stessa Taormina centro. In effetti dei 4000 circa residenti a Trappitello in piazza erano pochi a protestare, ma quei pochi presenti alquanto arrabbiati. “ Non vogliamo accusare nessuno, siamo qui per trovare soluzioni e capire finalmente da dove ha origine il problema” – ha esordito Giuseppe Sterrantino. “ Stiamo cercando di individuare il problema, insieme ai nostri tecnici e a quelli dell’Azienda Servizi Municipalizzati, ma non sembra facile, ovvio che faremo dei tentativi ed approfondiremo il problema, vi ricordo che pure io abito qui a Trappitello e conosco bene la situazione” – dice il sindaco Eligio Giardina ai presenti. Lo stesso ing. Puglisi, tecnico del comune che sta seguendo la vicenda ha illustrato quali possibili soluzioni vanno adottate e ha spiegato che comunque non si è riusciti ancora a capire cosa provoca il problema ogni volta che piove, a distanza di circa 20 minuti l’acqua nelle condutture diventa torbida. Intanto i cittadini più volte hanno chiesto se i lavori in corso del costruendo capo da golf, che si stanno prolungando troppo tempo, possano incidere sulla questione, ma dall’amministrazione comunale e dai tecnici presenti, non è giunta conferma, anzi hanno evidenziato che la società costruttrice sta adottando alcuni provvedimenti per evitare che l’acqua piovana ristagni nell’area interessata ala struttura golfistica. Il sindaco Eligio Giardina ha avanzato l’ipotesi di fare dei sopralluoghi con dei droni per effettuare riprese dall’alto e cercare di individuare la causa, oppure di creare delle arginatura a monte della zona dei pozzi. Il comitato cittadino chiede con urgenza la verifica dei luoghi ed una analisi più dettagliata delle possibili cause. Seppur invitati all’incontro mancavano i tecnici e i vertici del Parco Fluviale dell’Alcantara. In effetti il problema già anni fa si era presentato, poi risolto con un pozzo parallelo e tutto sembrava andare bene, ma da alcuni mesi il problema si ripresenta con sempre maggiore frequenza. “ Noi vogliamo solo trasparenza e la soluzione, non vogliamo mettere sotto accusa ne questa amministrazione ne la precedente, ma è ovvio che aspettiamo risposte e soluzioni adesso” – ribatte ancora Giuseppe Sterrantino.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace