Pubblicato il: lunedì 13 Luglio, 2015

FERLA : nel siracusano inaugurato il BorgoAlbergo. Primo esperimento del genere

ferlaDopo una fase di gestazione avviata nell’Aprile 2014 con l’iniziativa “Sleep in Ferla, il Comune di Ferla ha  inaugurato  la propria declinazione di paese-albergo, il “BorgoAlbergo”, ossia un sistema turistico integrato, il primo del Sud-est siciliano. “Con il circuito <<Borgo Albergo>> – dichiara il Sindaco della cittadina iblea Michelangelo Giansiracusa – Ferla cercherà di rispondere a tutte le esigenze dei visitatori, poiché include in esso tutte le realtà ricettive locali esistenti, riunendole in un’unica veste e dando loro, pertanto, una maggiore forza. Un progetto comunale a cui l’amministrazione ha fortemente creduto, nonostante le innumerevoli difficoltà iniziali, e che finalmente è divenuto una realtà concreta”. Un sitoweb, un infopoint e un numero telefonico informativo, servizi coordinati dal Comune di Ferla, saranno l’interfaccia con cui l’utente/visitatore si confronterà, scegliendo la modalità di alloggio più consona alle proprie esigenze. Si spazia dal classico B&b, al turismo rurale, al camping fino all’ospitalità diffusa, modalità ricettiva innovativa e slow su cui molti cittadini della comunità iblea stanno mirando, risistemando a puntino le seconde case e ospitando visitatori dall’intera Europa. All’inaugurazione erano presenti  ospiti d’eccezione tra cui il Vicesindaco del Comune di Siracusa, Francesco Italia, il giornalista esperto di marketing territoriale, Franco Ferrero, una docente dell’Università di Catania,  Prof.ssa Anna Mignosa, un pedagogista esperto d’arte contemporanea, Aldo Taranto, la capo servizi della redazione siracusana de “La Sicilia”, Giovanna Genovese, e i due parlamentari dell’Ars, fautori della legge sull’albergo diffuso in Sicilia, Claudia La Rocca e Giorgio Ciaccio.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace