Pubblicato il: martedì 30 Giugno, 2015

MISTERBIANCO : Bocciato il piano finanziario dell’Ato Simeto Ambiente.

Misterbianco Panorama_ridimensionareIl comune di Misterbianco assieme a quello di Paternò, Ragalna e la provincia di Catania hanno stamattina nel corso dell’assemblea dei soci bocciato il piano finanziario dell’Ato Simeto Ambiente in liquidazione di € 4,272 milioni di euro. Una bocciatura determinata dal mancato recepimento delle varie richieste che nel corso delle trascorse assemblee erano state avanzate sia dal Comune di Misterbianco che da altri enti per ridurre al massimo le spese di gestione. “L’assessore Angela Vecchio che ha rappresentato il nostro comune – ha dichiarato il sindaco Di Guardo – sin dal suo insediamento ha chiesto una drastica riduzione dei costi di gestione a partire dalle indennità dell’amministratore per finire alle spese telefoniche. Fino a ieri siamo stati inascoltati, oggi si apre un capitolo nuovo che deve portare al più presto alla chiusura di un ente che non ha più motivo di esistere.”Nella stessa seduta è stato approvato il consuntivo del 2014 che l’assessore Vecchio non ha approvato, anticipando la presentazione da parte del comune di una impugnativa. Nel stessa seduta l’assessore Vecchio ha chiesto il dimezzamento dell’indennità del commissario liquidatore ed il cambio del contratto di lavoro per i dipendenti che attualmente, pur svolgendo una attività d’ufficio, sono inquadrati con il contratto nazionale di lavoro di Federambiente  il cui costo è molto più oneroso. “Abbiamo da sempre combattuto i  privilegi e gli sprechi nel rispetto della spending review – ha dichiarato il sindaco Di Guardo – e mi auguro adesso che il commissario comprenda che i maggiori costi ricadono sui cittadini mentre i privilegi restano a vantaggio di pochi.”

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace