Pubblicato il: mercoledì 31 gennaio, 2018
Tecnologia ed arte si fondono per creare pezzi unici

Da Palermo a Torino:le creazioni di Valentina Laganà, i gioielli Mama Africa

Ispirata dalle donne africane che indossavano articolati e originali ornamenti

Michele La Rosa – Di lei e dei suoi gioielli avevamo già scritto su queste pagine, in occasione di una collezione dedicata a Taormina e laddove la stessa affermava ”  La mia terra è la Sicilia: pesci, fiori e uccelli; il rosso della lava, il nero della sciara, il blu del mare, il giallo della ginestra, il verde dei fichi d’india sono i miei colori.” Oggi ritorniamo a scrivere delle sue creazioni, delle sue fonti ispiratrici. Stavolta la sua creatività si è ispirata a motivi tribali, agli ornamenti delle donne africane, riuscendo a fondere modernità  del nostro continente ad elementi e tradizioni della terra d’Africa.  

La vera storia della linea di gioielli Mama Africa di Valentina Laganà inizia nel lontano 1936. Il 12 giugno di quell’anno, Agostino Bergami, nonno dell’artista e militare in servizio nell’Africa Orientale Italiana, scrisse 19 cartoline ai suoi genitori: questi ricordi raffiguravano splendide donne africane che indossavano articolati e originali ornamenti. Dopo essere stati custoditi e celati nella soffitta di casa per anni, queste cartoline arrivano nelle mani di Valentina che, dopo aver guardato quei ritratti mille volte, ha analizzato quei gioielli rimanendo stupita dell’assoluta modernità e attualità che sembra quasi impossibile collocare nel 1936.  Siciliana d’origine, torinese d’adozione, Valentina Laganà, è un’artista del gioiello. Il suo percorso creativo iniziato a Palermo alla facoltà di architettura, proseguito a Firenze dove ha studiato oreficeria, l’ha portata nel 2004 a Torino dove, nel 2013, ha aperto il suo atelier 

Esasperando e facendo suoi alcuni di quegli elementi, lasciandosi ispirare dai particolari e dalle forme, ha creato la collezione Mama Africa giocando con morbidi tubi in PVC con chiusura magnetica, eccentrici inserti in rame, argento o ottone e lastre in metallo lavorate con estro e fantasia. Il risultato è una linea di gioielli dalla personalità forte e tribale composta da collane, bracciali, orecchini e un anello.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace