Pubblicato il: lunedì 4 dicembre, 2017
Cresce il coinvolgimento nella comunità

LINGUAGLOSSA – Dalla “Giornata dell’albero” ad altri progetti mirati

Alunni a scuola di "Ambiente e territorio"

Il “progetto ambientalista” linguaglossese nato due mesi fa su iniziativa del giovane Concetto Vecchio, supportato da altri attivisti quali Vera Copani, Angelo Di Francesco e Daniele Russo, inizia a prendere corpo. La valorizzazione del verde, soprattutto nelle aree urbane, è un indispensabile contributo alla vita. Gli alberi salvaguardano la biodiversità, rilasciano ossigeno e favoriscono la normalizzazione delle temperature, inoltre è innegabile che rendano più belle le nostre città. Consapevoli di questo enorme valore, nei mesi scorsi è stato promosso a Linguaglossa un progetto volto alla valorizzazione della cultura verde, che ha visto compiere il suo primo passo durante la “Giornata dell’Albero” insieme ai bambini della scuola dell’infanzia del comune etneo. Proprio per tale celebrazione, il 21 novembre, i promotori, in collaborazione con l’associazione EtnaRe e coadiuvati dalle insegnanti, hanno spiegato ai bambini il ciclo di vita di un albero. Il gioco e le proiezioni interattive, hanno permesso ai giovanissimi alunni di apprezzare facilmente l’importanza che riveste l’albero nel nostro pianeta, mentre nella fase finale della giornata i bambini hanno assistito alla, più pratica ma esaustiva, piantumazione di piccoli alberelli. Il progetto, che ha compiuto solo il suo primo passo, continuerà nelle prossime settimane con altri importanti eventi, insieme ai più piccoli  ma non solo, e già lo scorso giovedì gli attivisti di questo gruppo hanno accompagnato i bambini a raccogliere delle ghiande nella  Villa Milana. Li c’è stato il contatto con gli alberi già “maturi”. Tornati a scuola i bambini stessi hanno proceduto con la messa a dimora delle ghiande in contenitori con segatura.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace