Pubblicato il: giovedì 9 febbraio, 2017
Le previsioni della stampa internazionale

TENDENZE, IL 2017 SARÀ L’ANNO DELL’AFRICAN STYLE

Dai sapori della tavola al design di abiti e gioielli, dallo stile nell’arredamento degli interni fino al look delle star di Hollywood

Gli inconfondibili colori della selvaggia savana, le linee ispirate all’arte e ai manufatti delle tribù Masai, il sapore delle spezie del continente nero e la forza di una cultura plurimillenaria. Ecco gli elementi che, secondo il parere delle più importanti testate a livello mondiale, la faranno da padrone nel mondo della moda, del design, della cucina e della cultura più in generale nel corso del 2017. La diffusione della tendenza “African Style” è rafforzata da un continuo sviluppo socio-economico del continente africano, testimoniato non solo dai dati economici, ma anche da quelli legati al turismo, sintomo di una crescente influenza esercitata su milioni di persone che ogni anno visitano l’Africa. Su The Economist, l’economista Simon Baptis ha inserito Costa d’Avorio, Tanzania, Kenya e Rwanda tra le economie che cresceranno di più durante il 2017. Inoltre l’Organizzazione Mondiale del Turismo UNWTO ha certificato un aumento dell’8% nel 2016 del turismo in Africa, come riportato da The Herald Zimbabwe e News Ghana e, come se non bastasse, la Coppa d’Africa, che si sta tenendo in Gabon, sta monopolizzando l’attenzione dei media sportivi.

É quanto emerge da un monitoraggio condotto da Espresso Communication per Thomas Sabo su oltre 60 testate internazionali, dedicate a lifestyle, attualità e tendenze nei campi della moda, del design e della cucina, oltre che su un panel di 20 esperti nel campo dello stile e trend-setter, per capire quale sarà la tendenza che contraddistinguerà la società nel corso del nuovo anno. “Soprattutto quest’anno, i motivi etnici sono molto popolari in tutto il mondo, segno che le influenze provenienti da differenti culture vengono più e più volte mixate. – spiega il direttore creativo della maison di gioielli Thomas Sabo Susanne Kölbli – E non solo per quanto riguarda la moda ma anche l’arredamento, realizzato in stile africano con fibre naturali e legno. La nostra nuova serie Africa, protagonista della collezione P/E 2017, si ispira ai colori, modelli e simboli del continente africano e allo stesso tempo sviluppa ulteriormente i codici di design tipici. Il risultato è una veste grafica che si distingue molto, catturando per la prima volta la bellezza del continente africano, sia in termini di cultura che di stile”. Se questo vale per il design dei nuovi gioielli, lo stesso si può dire per la moda che determina il look delle star, che sempre più spesso scelgono, per gli appuntamenti mondani, accessori, abiti, linee e colori ispirati all’African Style. Basti pensare alla celebre cantante Beyonce Knowles che, come segnalato dalla testata statunitense Chron.com, sul proprio profilo Instagram si è fatta immortalare con il marito Jay Z mentre indossa un abito tipicamente africano. Stesso discorso per altre regine del mondo dello spettacolo come Rihanna, Alicia Keys, Gwen Stefani, che in passato hanno indossato abiti tipicamente ispirati alle linee etniche tribali, ma anche la ex first lady Michelle Obama e l’attrice Kerry Washington, protagonista di “Scandal” e “Django Unchained”.

 

Anche le più prestigiose testate americane hanno individuato questa tendenza nel mondo della moda, come ad esempio Vogue.com, che ha dedicato un’ampia intervista a una fashion designer londinese molto influente su Instagram proveniente dal Ghana, ovvero Lucy Adjoa Armah. Il portale online del New York Times ha infine dedicato recentemente un focus sui tessuti tipici della moda africana e sui messaggi socio-politici che questi portano con sé, ed un ampio articolo riguardante il volume “African Catwalk” del foto-giornalista svedese Per-Anders Pettersson, che ha seguito per 5 anni la scena fashion sub-sahariana in giro per il mondo. Addirittura su Forbes l’esperto di stile Jonathon Keats associa il gusto per l’estetica africana al “nuovo look della globalizzazione”, specificando che “oggi, designer europei come Valentino e Prada utilizzano il rinnovato gusto per lo stile africano come scorciatoia verso la tendenza all’africanismo, testimoniata da una mostra al Philadelphia Museum of Art”. Una tendenza sempre più influente nel mondo dello stile, sottolineata anche dal crescente successo a livello mediatico dell’annuale Africa Fashion Week London seguita con attenzione da The Guardian e BBC. L’influenza dell’African Style, come anticipato, non si limita solo alla sfera fashion ma abbraccia anche il food e l’arredamento. Se tra le stelle della cucina britannica il The Guardian pone la chef nigeriana Lopé Ariyo, che secondo i critici gastronomici della testata sta cambiando il modo di vedere il cibo africano oltre la Manica, negli Stati Uniti la National Restaurant Association, come riportato da Delawareonline.com, ha stabilito dopo un’approfondita indagine che tra i food-trend del 2017 proprio i sapori etnici, tra cui quelli di origine africana. 

Ma non è tutto. Anche nell’arredamento di interni la parola d’ordine per il 2017 “Afro Chic”. Un nuovo modo di concepire l’interior design, che si sviluppa mescolando gli stili tribali e le tradizioni occidentali, utilizzando materiali, colori e forme tipiche dell’Africa più autentica, con maschere, vasi, stampe tribali, motivi animalier che nei prossimi mesi vestiranno i complementi d’arredo. Un trend riportato sia da Vogue.com che dal Times sul proprio sito.

 

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace