Pubblicato il: martedì 17 gennaio, 2017
I dati evidenziati dal deputato all'Ars Francesco Cappello

5S: “Violenza negli ospedali siciliani, è escalation senza fine. Quasi 50 casi in 5 anni. Cosa aspetta a muoversi Gucciardi?”

I dati sono preoccupanti e impongono azioni forti

47 casi di violenza in 5 anni, 15 solo nel 2016, E’ escalation di aggressioni negli ospedali siciliani e il M5S all’Ars chiede a Gucciardi azioni immediate e forti per correre ai ripari. I dati in nostro possesso – afferma il deputato Francesco Cappello, componente della commissione Salute di palazzo dei Normanni – fotografano una situazione preoccupante e in costante peggioramento, se si pensa che nel 2012 c’è stata solo un’aggressione e 4 nel 2013. Di certo bisogna correre ai ripari. La commissione Salute ha assunto l’impegno di audire i dirigenti dei pronto soccorso di tutta l’isola, ma se non lo farà in tempi accettabili, andremo noi ad ascoltarli”. Non è solo la violenza in corsia e nei pronto soccorso a preoccupare il M5S. I deputati 5stelle non escludono ispezioni nelle aree di emergenza per indagare sul caos raccontato in questi giorni dalla stampa e delle attese infinite per una visita che arriva spesso dopo ore ed ore. Per non parlare – dice Cappello – degli ammalati parcheggiati in barella per tempi indefiniti, in attesa di un posto letto che non c’è. L’inerzia di questo governo non è più tollerabile. Se qualcuno parla di sanità modello in Sicilia, i fatti dicono che si tratta di modello terzo mondo”.

Commenti

commenti

Informazioni sull'Autore

Per restare aggiornato clicca mi piace